Spagna-Brasile, Giochi Olimpici: pronostici, streaming

Mikel Oyarzabal (Getty Images)

Spagna-Brasile è la finale per la medaglia d’oro del torneo di calcio dei Giochi Olimpici: pronostici, probabili formazioni e streaming.

SPAGNA – BRASILE | sabato ore 13:30

C’è grande attesa per la sfida che metterà in palio la medaglia d’oro nel torneo di calcio dei Giochi Olimpici. Due squadre ricchissime di talento sono pronte ad affrontarsi: il match andrà in scena all’International Stadium Yokohama. Prima di analizzare i possibili sviluppi della partita, ripercorriamo il cammino di entrambe le selezioni nei turni precedenti.

La Spagna ha vinto il gruppo C. Non ha cominciato benissimo: si è inizialmente fatta bloccare sullo 0-0 dall’Egitto. Schierata con una solida difesa a cinque, la formazione guidata in panchina da Shawky Gharib ha saputo tener testa ai propri avversari. Nella seconda giornata della fase a gironi, invece, le Furie Rosse hanno battuto per 1-0 l’Australia, grazie a un gol realizzato da Mikel Oyarzabal. Poi, ecco il pareggio per 1-1 contro l’Argentina: dopo il vantaggio firmato da Mikel Merino, la nazionale spagnola è stata raggiunta da una rete di Tomas Belmonte, ma ha festeggiato passaggio del turno e primato nel girone. Nel quarto di finale contro la Costa d’Avorio, le Furie Rosse hanno rischiato tantissimo. Dani Olmo ha risposto a Eric Bailly, mentre Rafa Mir – entrato in campo da pochi secondi – ha replicato a Max Gradel, che al 91′ sembrava ormai aver dato la qualificazione agli ivoriani. Nei tempi supplementari, il 2-2 dei regolamentari si è trasformato in un 5-2 per la Spagna, che ha colpito con un calcio di rigore di Oyarzabal, nonché con altre due reti di Mir, protagonista di una prestazione clamorosa. In semifinale, un gol di Marco Asensio al 115′ ha consentito agli spagnoli di battere il Giappone nei tempi supplementari: i regolamentari erano terminati senza reti.

Il Brasile ha vinto il gruppo D. Nella giornata inaugurale della fase a gironi, ha battuto per 4-2 la Germania. I verdeoro hanno disputato un fantastico primo tempo, durante il quale sono andati a segno per tre volte con uno scatenato Richarlison e hanno avuto anche l’opportunità di realizzare il gol del 4-0, quando Matheus Cunha ha sbagliato un calcio di rigore. Nella ripresa, i tedeschi hanno accorciato le distanze con Nadiem Amiri e non si sono arresi nemmeno nel momento in cui Maximilian Arnold è stato espulso: una rete di Ragnar Ache li ha portati a un passo dal completare una clamorosa rimonta, prima che Paulinho archiviasse la pratica in pieno recupero. Il Brasile ha chiuso sullo 0-0 la successiva sfida, disputata contro la Costa d’Avorio: è rimasto presto in dieci per l’espulsione di Douglas Luiz e non ha potuto impostare la partita che avrebbe voluto. La parità numerica è tornata soltanto nei minuti conclusivi, quando anche Eboue Kouassi è finito sotto la doccia in anticipo. Poi, la selezione allenata da André Jardine si è imposta per 3-1 sull’Arabia Saudita: Abdulelah Al-Amri ha inizialmente risposto a Cunha, ma una doppietta di Richarlison ha scavato un solco tra le due squadre. Un gol di Cunha è bastato al Brasile per eliminare l’Egitto nei quarti, mentre i calci di rigore hanno premiato Dani Alves e compagni contro il Messico in semifinale, dopo lo 0-0 dei tempi regolamentari, rimasto tale anche al termine dei supplementari.

Leggi anche: Falcone, da riserva della Sampdoria a portiere più ricercato tra A e B

I protagonisti più attesi e le previsioni sul match

Dani Alves (Getty Images)

Questa finale per la medaglia d’oro è tutt’altro che sorprendente: alla vigilia della manifestazione, infatti, le due selezioni pronte a sfidarsi a Yokohama erano le principali favorite per la vittoria. Prima dell’inizio del torneo, la Spagna sembrava essere leggermente più forte del Brasile. Poi, però, le Furie Rosse hanno avuto qualche problema: si sono limitate a conquistare appena cinque punti nel proprio raggruppamento, hanno corso un serio pericolo nel quarto contro la Costa d’Avorio e si sono imposte a fatica anche sul Giappone in semifinale. I verdeoro, invece, hanno davvero sofferto soltanto di fronte al Messico: in occasione del non esaltante pareggio ottenuto contro gli ivoriani nella seconda giornata della fase a gironi, infatti, sono stati penalizzati da un’espulsione velocissima, che rappresenta una valida attenuante.

Riassumendo, il match si preannuncia combattuto. La Spagna ha pur sempre ben sei elementi reduci dai recenti Campionati Europei: Oyarzabal, Unai Simon, Pau Torres ed Eric Garcia, nonché i fortissimi Pedri e Olmo, due calciatori avviati verso grandi carriere. Inoltre, Gil e Asensio si sono fatti trovare pronti, risolvendo situazioni complicate. Anche il Brasile, desideroso di confermare il titolo conquistato nel 2016, ha un ottimo gruppo: l’esperienza di Diego Carlos e soprattutto di Dani Alves – i due fuoriquota migliori, fra i tre scelti da Jardine – si unisce al talento di tanti giovani, Richarlison su tutti. Le emozioni e il divertimento non dovrebbero mancare.

Come vedere Spagna-Brasile in streaming

Spagna-Brasile si può vedere in diretta streaming su Discovery+, che ha un costo di 7,99 euro al mese ed è visibile in streaming su smart tv, pc, tablet, cellulari. Possibile anche un abbonamento annuo da 29,99 euro. Discovery+ è disponibile anche sulla piattaforma TIMVision. Gratuitamente per chi è già cliente di Fastweb. Acquistabile, a prezzo pieno, per chi è già cliente di Amazon Prime. L’abbonamento si può disdire allo scadere del mese, altrimenti si rinnova automaticamente per i 30 giorni successivi. Spagna-Brasile si può vedere anche su DAZN, dove Eurosport trasmette live il meglio dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

Spagna-Brasile: il pronostico

Entrambe le squadre dovrebbero segnare nei tempi regolamentari, che potrebbero non bastare per decretare la vincitrice.

Le probabili formazioni di Spagna-Brasile

SPAGNA (4-3-3): Simon; Gil, Garcia, Torres, Cucurella; Merino, Zubimendi, Pedri; Olmo, Mir, Oyarzabal.
BRASILE (4-2-3-1): Santos; Dani Alves, Diego Carlos, Nino, Arana; Matheus Henrique, Guimaraes; Malcom, Paulinho, Claudinho; Richarlison.

POSSIBILE RISULTATO: 1-1