Cashback, i conti del tuo rimborso non tornano? Da oggi puoi fare reclamo così

Cashback
©Getty Images

Cashback, da oggi scatta la procedura che permette di presentare un reclamo in questi casi: ecco come si fa.

Malgrado il Cashback sia stato sospeso fino alla fine del 2021, sul web non si parla d’altro. Sono tanti i dubbi e le domande, ancora prive di risposta, che attanagliano gli utenti che hanno deciso di aderire all’iniziativa promossa dall’ex governo Conte. E finalizzata, come noto, a ridurre l’evasione fiscale e i pagamenti in contanti.

Leggi anche: Tokyo 2020, 30 canali al servizio dei Giochi olimpici: come vedere tutti gli eventi

C’è una ragione ben precisa, se i riflettori sono tutti puntati sull’affaire Cashback. Ed è da ricondursi ai provvedimenti che sono stati presi, poco prima che il programma di rimborso venisse ufficialmente sospeso, nei confronti di quelli che sono stati ribattezzati “i furbetti del Cashback”.

Quegli utenti, per inciso, che in questi sei mesi hanno cercato di scalare la classifica del Super Cashback ricorrendo a trucchetti ben poco legittimi. Frazionando il pieno di carburante in decine e decine di microtransazioni, ad esempio, per guadagnare terreno e assicurarsi il superpremio di 1500 euro in palio per i 100mila utenti più attivi a livello di pagamenti cashless.

Cashback, come presentare reclamo tramite Consap

Cashback
(Pixabay)

Le conseguenze legate a questo modus operandi sono state catastrofiche. Tanto da aver spinto Draghi e la sua squadra a sospendere l’iniziativa, con la promessa di riproporla il prossimo anno ma con delle regole e dei paletti ben diversi da quelli sinora imposti.

Alcuni furbetti, dicevamo, sono stati puniti poco prima che il semestre volgesse al termine. Le transazioni risultate sospette, al termine delle verifiche avviate per far luce su quello che stava accadendo, sono state invalidate e non più conteggiate ai fini della classifica del Super Cashback. Il tutto è avvenuto in maniera automatica, perciò il margine d’errore è alto. Tant’è che molti utenti si sono visti cancellare delle operazioni che nulla avevano a che vedere con le attività irregolari proprie dei furbetti.

Se ritieni che una transazione legittima ti sia stata indebitamente cancellata, esiste un modo per presentare reclamo. Dovrai recarti sul sito di Consap e seguire la procedura guidata relativa a mancata o inesatta contabilizzazione dei rimborsi. Potrai farlo da oggi e fino al prossimo 29 agosto. Sarà il ministero dell’Economia, entro 30 giorni dalla ricezione del reclamo, a farti sapere se il ricorso sia stato accolto o meno.