Italia campione d’Europa, il terremoto registrato dal sismografo

Italia campione d'Europa
Tifosi azzurri in festa ©️Getty Images

Italia campione d’Europa, la stazione sismica di Montecelio, una frazione di Roma, ha rilevato dei picchi mentre Donnarumma parava il rigore decisivo.

Una vittoria sensazionale, quella dell’Italia a Euro 2020. Che non ha fatto vibrare solo i cuori dei tifosi azzurri. Quello della notte di Wembley è stato un successo talmente grande da far tremare anche la terra. Sì, avete capito bene: “tremare” nel senso letterale del termine. Perché al momento della parata decisiva di Donnarumma sull’ultimo calcio di rigore dell’inglese Saka i sismografi hanno fatto registrare un picco dovuto alla maggiore intensità delle vibrazioni.

Lo ha comunicato nelle scorse ore l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), pubblicando sul proprio sito una nota, successivamente condivisa anche attraverso i canali social. Con tanto di sismogramma, in cui anche un non esperto può accorgersi dello “sbalzo”, corrispondente ai minuti concitati in cui gli Azzurri si stavano giocando la coppa dagli undici metri contro l’Inghilterra.

Italia campione d’Europa, ecco il tweet dell’Ingv

I picchi maggiori sono stati rilevati al rigore realizzato da Bonucci ed a quello neutralizzato dall’ormai ex portiere del Milan. I due momenti in cui l’intero Paese si è praticamente fermato, rimanendo per qualche secondo con il fiato sospeso. Poi l’apoteosi, una volta realizzato che l’Italia si apprestava a salire sul tetto d’Europa dopo un attesa durata 53 anni.

Una gioia tale da generare quasi un terremoto. Incredibile, ma vero. Piccole vibrazioni che alla stazione sismica di Montecelio, frazione di Roma, non sono passate inosservate. In realtà non è la prima volta che eventi del genere – soprattutto partite di calcio – provochino tali “movimenti” anomali. Era già successo nel 2006, quando vincemmo la coppa del mondo, ma anche più di recente, nel 2018 in occasione della vittoria del Napoli contro la Juventus allo Stadium. Di seguito, il tweet dell’Ingv che celebra il trionfo della nazionale italiana.