Federer, addio per sempre a Wimbledon? L’uscita di scena – VIDEO

Federer
Roger Federer ©Getty Images

Federer, il campione svizzero si è arreso clamorosamente in tre set al polacco Hubert Hurkacz nei quarti di finale di Wimbledon. Ultima volta a Londra?

Un momento storico per il tennis. Da pelle d’oca. Quella terminata da pochi minuti potrebbe essere stata l’ultima partita di Roger Federer a Wimbledon. Il campione svizzero, signore indiscusso dei Championships con ben otto titoli in carriera, è stato letteralmente travolto nei quarti di finale da Hubert Hurkacz, numero 18 del ranking Atp: per lui, venerdì prossimo, sarà la prima apparizione in semifinale in un torneo del Grande Slam. Affronterà uno tra Berrettini e Auger-Aliassime, che in questo momento si stanno ancora sfidando.

Il polacco non ha mai dato respiro a Federer, rimasto a galla solamente nel secondo set, portato al tie break. Un mostruoso 6-3 7-6 0-6 rifilato a quello che era il suo idolo da bambino. Non poteva immaginare, a quei tempi, che sarebbe stato proprio lui ad mettere fine al grande sogno dell’elvetico. Quello di riaffermarsi, a quasi 40 anni e dopo un lungo periodo di stop, sulla mitica erba dello Slam londinese.

Federer, è la sua ultima volta ai Championships?

Dopo l’umiliazione subita nel terzo set – finito addirittura 6-0 per Hurkacz – l’hanno pensato in molti. Il grande dubbio è sorto nella mente dei suoi milioni di fan. Vedremo un’altra volta Roger Federer a Wimbledon? Una domanda che non ancora ha una risposta. Non può averla adesso. Re Roger dovrà riflettere a mente fredda, a meno che una decisione, in cuor suo, non l’abbia già presa.

Lo svizzero non l’ha mai detto apertamente, ma dalle affermazioni nelle ultime interviste l’ha fatto intendere, velatamente, in più di un’occasione. Infine, alcuni numeri che spiegano meglio quello che è successo oggi. Era dal 2002 che Federer non perdeva con un netto 3-0: quasi vent’anni fa lo eliminò con questo punteggio il croato Ancic. Non era mai capitato, invece, che perdesse un set senza vincere neanche un game.