Ucraina-Inghilterra: formazioni ufficiali, pronostico marcatori, falli, tiri

Ucraina-Inghilterra
Gareth Southgate ©️Getty Images

Ucraina-Inghilterra è un match valido per i quarti di finale di Euro 2020 e si gioca sabato alle ore 21:00 allo stadio Olimpico di Roma, in Italia: formazioni ufficiali, diretta tv in chiaro e streaming, pronostico marcatore, falli, tiri.

Le formazioni ufficiali
UCRAINA (3-4-1-2): Bushchan; Zabarnyi, Kryvtsov, Matviyenko; Karavaev, Sydorchuk, Zinchenko, Mykolenko; Shaparenko; Yarmolenko, Yaremchuk.
INGHILTERRA (4-2-3-1): Pickford; Walker, Stones, Maguire, Shaw; Rice, Phillips; Sancho, Mount, Sterling; Kane.

L’Inghilterra ha lasciato per la prima volta Wembley ma punta a ritornarci il prima possibile. Perché è nel suo tempio che si giocheranno le due semifinali e la finalissima di questa strana versione itinerante dell’Europeo. Gareth Southgate e i suoi uomini sperano dunque che quella romana non sia l’ultima tappa del loro percorso.

Avevano chiesto un esame di maturità, gli inglesi. E l’ottavo di finale con gli eterni rivali della Germania li ha accontentati. Dalla sfida coi tedeschi ne sono usciti rafforzati e con la consapevolezza che stavolta si può davvero mirare in alto. Nessuna illusione. I gol di Sterling e Kane hanno fatto esplodere Wembley e un intero popolo che non vede l’ora di festeggiare un titolo. Che da queste parti manca da tanto, toppo tempo.

L’uscita a sorpresa di molte big li rende automaticamente favoriti. E non solo per l’eventuale vantaggio di giocare davanti al proprio pubblico. L’Inghilterra dovrà essere brava a gestire questa pressione. Ad iniziare dal match dello stadio Olimpico con l’Ucraina, forse quello apparentemente più scontato rispetto agli altri quarti.

La selezione di Andriy Shevchenko è la sorpresa di Euro 2020. Nessuno poteva sospettare, all’inizio, che arrivasse così lontano. Passato il girone come migliore terza, ha eliminato la Svezia all’ultimo minuto dei secondo supplementare, mostrando una grande solidità. Aspetto di cui gli inglesi dovranno tener conto.

Ucraina-Inghilterra
Il ct Shevchenko ed alcuni giocatori dell’Ucraina ©️Getty Images

Come vedere Ucraina-Inghilterra in diretta tv e streaming

Ucraina-Inghilterra è in programma sabato alle ore 21:00 allo stadio Olimpico di Roma, in Italia. Si può vedere in chiaro attraverso la diretta prevista su Rai 1 (canale numero 1 e 501 HD del digitale terrestre). Il match sarà visibile anche in streaming, sempre gratuitamente, sulla piattaforma RaiPlay. Per vederla su smartphone e tablet servirà scaricare l’applicazione, mentre da pc basta accedere al sito.

Per gli abbonati Sky sarà inoltre possibile vedere Ucraina-Inghilterra su Sky Sport Uno (canale 201), su Sky Sport Football (canale 203) oppure su Sky Sport Hd (canale 251). La stessa trasmissione sarà disponibile in diretta streaming tramite Sky Go, il servizio per dispositivi mobili. Infine è disponibile anche la diretta streaming su NOW, la piattaforma live e on demand di Sky.

I pronostici su marcatori, falli, tiri in porta

Si è sbloccato contro la Germania dopo tre prestazioni opache nella fase a gruppi. Con il suo gol, realizzato nei minuti finali, ha suggellato la vittoria inglese e scoraggiato definitivamente i tedeschi. Adesso Harry Kane è finalmente “dentro” l’Europeo. E stasera, per scardinare la difesa ucraina, un falco d’area di rigore come lui non può fare che comodo. Sì, l’attaccante del Tottenham – forse ancora per poco – dovrebbe finire di nuovo nel tabellino dei marcatori.

L’altro grande protagonista di questa cavalcata inglese è Sterling: reduce da una stagione non esaltante con il suo Manchester City, all’Europeo si sta prendendo la sua rivincita, avendo segnato tre dei quattro gol dei Tre Leoni.

A Roma potrebbe non ripetersi, ma sarà quasi certamente tra i più pericolosi. Così come Jadon Sancho – nelle ultime ore passato dal Borussia Dortmund al Manchester United – preferito a sorpresa dal c.t. a Grealish e Saka. Nell’Ucraina, invece, occhi puntati su Zinchenko, uno dei migliori per distacco, e sull’attaccante Yarmolenko.

La nazionale guidata da Shevchenko penserà principalmente a difendersi, più che ad offendere. Cartellini gialli in vista, quindi, per Zabarnyi e Shaparenko. Tra gli inglesi, attenzione a Phillips, sempre tra i più “cattivi”.