Calciomercato Ternana, affare col Venezia: accelerata per Johnsen

La Ternana si è fiondata su un’ala norvegese grande protagonista dell’ultima promozione del Venezia in Serie A. Mossi i primi passi per avere Johnsen in prestito.

Affari sull’asse Venezia-Ternana, con Cristiano Lucarelli che gradirebbe (e non poco) Dennis Johnsen. Si tratta di un esterno d’attacco arancioneroverde che si è distinto in maniera molto positiva nell’ultimo torneo di Serie B. La promozione in Serie A dei lagunari ha messo in evidenza non solo la saggezza tattica di un tecnico come Cristiano Zanetti ma anche la validità di alcuni elementi. L’ala norvegese è uno di questi, bravo a contribuire con gol ed assist al trionfo dei veneti. Insomma, è un calciatore finito sul taccuino di molti club di alta fascia tra i cadetti. Ma fra questi c’è la neopromossa Ternana che sogna di sferrare il colpaccio.

LEGGI ANCHE: Mourinho, il video del suo arrivo a Roma e quel dettaglio scovato dai tifosi

Chi è Dennis Johnsen

Johnsen è cresciuto in patria e, come quasi tutti i talenti della Norvegia, è transitato dalle giovanili del Rosenborg. Classe 1998, a soli 17 anni fu notato dagli olandesi dell’Heerenveen che lo misero sotto contratto. Due anni appena e passa all’Ajax. Dopo un paio di prestiti e diverse partite nei campionati giovanili, l’esplosione nel 2019-2020 al PEC Zwolle, dove gioca 25 partite mettendo a segno 2 reti e fornendo due assist. Da qui il salto a Venezia e la fiducia cieca che il suo allenatore ha riposto in lui. In tutto 32 partite in ogni posizione del fronte offensivo. Ha giocato da centravanti, seconda punta, ala destra e ala sinistra. Il bottino? Tre gol e tre assist fondamentali per l’accesso alla post-season.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Milan, no a Jorge Mendes | Cambia l’erede di Calhanoglu

Le intenzioni della Ternana

Il Venezia sta valutando la sua posizione, consapevole che nel massimo torneo nazionale potrebbe non avere lo spazio che invece troverebbe al piano di sotto. La Ternana spinge per averlo e ha già mosso i primissimi passi per capire la fattibilità dell’affare. Si lavora su un prestito secco, ma dall’Umbria sperano di strappare la possibilità di inserire un diritto di riscatto. Magari concedendo la recompra ai proprietari del cartellino. Lucarelli incrocia le dita: per il suo 4-2-3-1 a trazione anteriore sarebbe l’ideale.