Calciomercato Milan, affari col Real: due cessioni per finanziare il doppio colpo

Calciomercato Milan
Brahim Diaz ©️Getty Images

Calciomercato Milan, affari in vista con il Real Madrid: ecco pronte le due cessioni per finanziare il doppio colpo madrileno

L’asse Milano-Madrid continua a muoversi. Soprattutto in casa rossonera si guarda, con interesse, ad alcuni elementi che con i Blancos di Carlo Ancelotti non dovrebbero trovare spazio. Partiamo comunque dal fatto principale: il nome vero, per l’attacco rossonero, è quello di Ziyech. Che Maldini però vorrebbe prendere in prestito alla fine del mercato visto che il marocchino, con Tuchel, ha trovato poco spazio.

Si valutano quindi altre piste, da portare a Milanello in breve tempo e da mettere immediatamente a disposizione di Stefano Pioli, che già dovrà fare a meno, per la prossima stagione, di Donnarumma e Calhanoglu, andati via a parametro zero. E si guarda, come detto, soprattutto in casa Real Madrid: i rapporti con Perez sono ottimi.

LEGGI ANCHE: Berrettini-Bedene, Wimbledon: diretta tv, streaming, pronostici

LEGGI ANCHE: Calciomercato Ternana, affare col Venezia: accelerata per Johnsen

Calciomercato Milan, doppio colpo dal Real

Maldini ©️Getty Images

I nomi individuati da Maldini sarebbero due: Brahim Diaz, che già l’anno scorso è stato determinante nella corsa alla Champions League e Dani Ceballos, rientrato dal prestito all’Arsenal. Per il primo l’accordo dovrebbe essere trovato per il prestito con diritto di riscatto a 22 milioni di euro e contro-riscatto a 27 in favore dei madrileni; si valutano invece le ipotesi per il terzino destro.

Ma chi parte per finanziare i due colpi? Bene, il Corriere dello Sport, che ha spiegato la situazione sopra, parla di Pobega e di Hauge. Il centrocampista della Nazionale Under 21 è stato richiesto dall’Atalanta che sarebbe disposta a spendere 12-13 milioni di euro per strapparlo ai rossoneri. Il norvegese invece – pagato 4,2 milioni l’anno scorso e per il quale il Milan ne vorrebbe incassare almeno 15 – è cercato dal Wolfsburg e dall’Eintracht di Francoforte