Svizzera-Spagna: formazioni ufficiali, pronostico marcatori, falli, tiri

Svizzera-Spagna
Morata. Azpilicueta e Sanabria ©️Getty Images

Svizzera-Spagna è un match valido per i quarti di finale di Euro 2020 e si gioca venerdì alle ore 18:00 alla Gazprom Arena di San Pietroburgo, in Russia: formazioni ufficiali, diretta tv in chiaro e streaming, pronostico marcatore, falli, tiri.

Le formazioni ufficiali
SVIZZERA (3-4-1-2): Sommer; Elvedi, Akanji, Rodríguez; Widmer, Freuler, Zakaria, Zuber; Shaqiri; Embolo, Seferović.
SPAGNA (4-3-3): Unai Simón; Azpilicueta, Pau Torres, Laporte, Jordi Alba; Koke, Busquets, Pedri; Sarabia, Morata, Ferran Torres.

Negli ottavi di finale hanno dato spettacolo. Due 3-3 nei 90′ regolamentari, due rimonte epiche, due supplementari infuocati. La Spagna, a differenza della Svizzera, non ha avuto bisogno dei calci di rigore per rispedire a casa i croati. Ma il match della Roja non è stato da meno in quanto ad emozioni. In vantaggio 3-1 a meno di un quarto d’ora dalla fine, la nazionale di Luis Enrique si è trovata improvvisamente costretta a ricominciare tutto daccapo dopo il micidiale uno-due allo scadere di Orsic e Pasalic. A quel punto la paura di subire il contraccolpo era parecchia, ma i gol di un ritrovato Morata e di Oyarzabal hanno scongiurato la lotteria del dischetto.

Quello degli uomini di Vladimir Petkovic, invece, è stato vero e proprio un capolavoro sportivo. Che, in Francia, ricorderanno per anni. Sulla carta gli elvetici non avevano chance contro i campioni del mondo. Prima il vantaggio, poi il rigore del possibile raddoppio sbagliato clamorosamente da Rodriguez, infine la doccia fredda della rimonta francese da 0-1 a 3-1. Sembrava tutto finito.

Ma la Svizzera non si è persa d’animo, ha continuato ad attaccare, accorciando con Seferovic e pareggiando con Gavranovic. Il cerchio si è chiuso ai rigori, dove il portiere rossocrociato Sommer – come nelle più belle favole calcistiche – ha neutralizzato il tiro del giocatore simbolo della nazionale di Deschamps, Kylian Mbappé, assurgendo a protagonista di una serata storica.

Svizzera-Spagna
I giocatori svizzera durante i calci di rigore con la Francia ©️Getty Images

Come vedere Svizzera-Spagna in diretta tv e streaming

Svizzera-Spagna è in programma venerdì alle ore 18:00 alla Gazprom Arena di San Pietroburgo, in Russia. Si può vedere in chiaro attraverso la diretta prevista su Rai 1 (canale numero 1 e 501 HD del digitale terrestre). Il match sarà visibile anche in streaming, sempre gratuitamente, sulla piattaforma RaiPlay. Per vederla su smartphone e tablet servirà scaricare l’applicazione, mentre da pc basta accedere al sito.

Per gli abbonati Sky sarà inoltre possibile vedere Svizzera-Spagna su Sky Sport Uno (canale 201), su Sky Sport Football (canale 203) oppure su Sky Sport Hd (canale 251). La stessa trasmissione sarà disponibile in diretta streaming tramite Sky Go, il servizio per dispositivi mobili. Infine è disponibile anche la diretta streaming su NOW, la piattaforma live e on demand di Sky.

I pronostici su marcatori, falli, tiri in porta

È stato tra i più criticati dopo le prime due gare giocate dalla Spagna. Due deludenti pareggi con Svezia e Polonia. Per di più a Siviglia, davanti a propri tifosi. Alvaro Morata, ad un certo punto, sembrava essere diventato il capro espiatorio di una selezione che stentava carburare, specie in fase offensiva. L’attaccante della Juventus ha persino ricevuto delle vergognose minacce a mezzo social. Ma tra gli artefici della rinascita della Roja – prima nel 5-0 alla Slovacchia, poi nel 5-3 alla Croazia – c’è anche lui. Meraviglioso il gol realizzato – con un mix di potenza e rabbia – nei supplementari, regalando di fatto la qualificazione a Luis Enrique. Che, in barba alle polemiche, gli ha sempre dato fiducia.

La Spagna oggi è una squadra diversa da quella impaurita e confusionaria di inizio torneo: ha il miglior attacco ed è prima per passaggi tentati e riusciti. Ed anche lo stesso Morata sembra stare meglio. Per la difesa svizzera sarà il pericolo numero uno.

Per quanto riguarda i tiri in porta, attenzione a Sarabia, che sta trovando continuità dopo aver scavalcato ufficialmente Dani Olmo e Gerard Moreno nelle gerarchie. Nella Svizzera non ci sarà capitan Xhaka, squalificato, assenza pesante per Petkovic. L’ex allenatore della Lazio si affida al trio Shaqiri-Embolo-Seferovic, i principali candidati ad impensierire Unai Simon.

Per il tipo di gioco che fa la Spagna, quasi interamente basato sul possesso palla, più d’uno svizzero potrebbe finire sul taccuino dell’arbitro. Rischiano maggiormente di ricevere un giallo il difensore Elvedi e il centrocampista Freuler.