Argentina-Ecuador, Copa America: pronostici, formazioni, streaming

Leo Messi (Getty Images)

Argentina-Ecuador è una partita valida per i quarti di finale della Copa America: pronostici, analisi, probabili formazioni e streaming.

ARGENTINA – ECUADOR | domenica ore 03:00

L’ultimo quarto di finale dell’edizione numero 47 della Copa America è in programma all’Estadio Olimpico Pedro Ludovico di Goiania.

L’Argentina si presenterà a questo match con il ruolo di favorita: è ricca di talento, ha recentemente fornito buone indicazioni e si appresta ad affrontare una squadra tutt’altro che insuperabile. La nazionale allenata da Lionel Scaloni ha vinto il gruppo A, conquistando ben dieci punti. È partita con un pareggio per 1-1 contro il Cile: ha sbloccato il risultato con un magistrale calcio di punizione trasformato da Leo Messi, ma poi è stata raggiunta da un guizzo di Eduardo Vargas, il quale ha ribadito in rete un rigore di Arturo Vidal, deviato da Emiliano Martinez sulla traversa. I successivi tre impegni si sono chiusi con altrettante vittorie per l’Albiceleste, che ha battuto per 1-0 l’Uruguay e il Paraguay, rispettivamente grazie alle reti di Guido Rodriguez e Alejandro “El Papu” Gomez, prima di rifilare un 4-1 alla Bolivia: ancora Gomez, uno stratosferico Messi – a segno sia su rigore, sia su azione – e Lautaro Martinez non hanno lasciato scampo ai propri avversari, che si sono dovuti accontentare di realizzare il momentaneo 1-3 con Erwin Saavedra.

Come se la passa l’Ecuador

L’Ecuador ha passato il turno senza vincere nemmeno un match. Si è limitato a conquistare tre punti e ha chiuso il gruppo B al quarto posto. Ha debuttato con una sconfitta per 1-0, subita per mano della Colombia: la sfida è stata decisa da Edwin Cardona. Poi, la selezione guidata in panchina da Gustavo Alfaro ha rimediato una beffa contro il Venezuela: è stata avanti di un gol per due volte, ma Edson Castillo ha risposto ad Ayrton Preciado, mentre Ronald Hernandez è riuscito a replicare a Gonzalo Plata nei minuti di recupero, fissando il risultato sul 2-2. Lo stesso punteggio ha caratterizzato il confronto contro il Perù: in questo caso, la nazionale ecuadoriana è andata addirittura sul 2-0, ma Gianluca Lapadula e André Carrillo hanno limitato i danni precedentemente causati alla Blanquirroja da un’autorete di Renato Tapia e da un gol del solito Ayrton Preciado. Infine, ecco l’1-1 contro un Brasile ormai certo del primato nel girone e privo di grandi motivazioni, nonché di alcuni calciatori importanti, Neymar su tutti: Eder Militao ha portato in vantaggio i verdeoro, raggiunti sul pari da Angel Mena.

Leggi anche: Diritti TV Coppa Italia, cambio storico: addio alla Rai

La potenza offensiva dell’Argentina, i problemi dell’Ecuador

Ayrton Preciado (Getty Images)

Messi ha l’obiettivo di vincere per la prima volta una grande manifestazione con la propria nazionale, di cui è appena diventato il calciatore con il maggior numero di presenze, salendo a quota 148 e staccando Javier Mascherano. Curiosamente, in questo momento, il sei volte Pallone d’Oro è svincolato: il suo contratto con il Barcellona è scaduto lo scorso 30 giugno. “La Pulga” si sta concentrando sugli impegni con l’Albiceleste, in attesa di definire il proprio futuro a livello di club. Nel match contro l’Ecuador, Messi dovrebbe essere affiancato in attacco da Lautaro Martinez e Nico Gonzalez. Attenzione, inoltre, agli inserimenti di Rodrigo De Paul da centrocampo, in grado di rendere ancor più elevato il potenziale offensivo dell’Argentina. Bisogna ricordare, peraltro, che Scaloni ha l’opportunità di disporre anche di Joaquin e Angel Correa, Sergio Aguero e Gomez: l’abbondanza, insomma, è clamorosa. Non dimentichiamo, oltretutto, che Paulo Dybala è rimasto fuori dai convocati.

L’Ecuador, dunque, faticherà a opporre un’adeguata resistenza di fronte a una squadra così forte, potenzialmente capace di trovare la giocata giusta in qualsiasi momento. Per la selezione allenata da Alfaro, piena di limiti tecnici, questo quarto di finale – già di per sé ricco di difficoltà – rischierà di essere reso ancor più complicato dalle non ottimali condizioni di numerosi elementi: Plata, Enner Valencia, Jhegson Mendez e Moises Caicedo sono alle prese con guai fisici, mentre Damian Diaz è recentemente risultato positivo al coronavirus.

Come vedere Argentina-Ecuador in diretta tv e streaming

La Copa America sarà trasmessa su Sky Sport. Le partite in programma potranno essere viste anche in Streaming tramite l’applicazione Sky Go. Ovviamente anche Now Tv offrirà questo servizio.

C’è però anche un’altra opzione. Tutte le partite della Copa America saranno visibili in diretta, previa registrazione, anche sul sito www.elevensports.it o attraverso le applicazioni Eleven Sports scaricabili dagli store Android e iOS, oltre che su Android TV.

Argentina-Ecuador: il pronostico

L’Argentina dovrebbe realizzare almeno due reti e chiudere i conti per il passaggio del turno già nei tempi regolamentari.

Le probabili formazioni di Argentina-Ecuador

ARGENTINA (4-3-3): E. Martinez; Molina, Pezzella, Otamendi, Acuña; De Paul, Rodriguez, Lo Celso; Messi, L. Martinez, Gonzalez.
ECUADOR (4-4-2): Galindez; An. Preciado, Arboleda, Hincapié, Estupiñan; F. Martinez, Franco, Gruezo, Palacios; Mena, Ay. Preciado.

POSSIBILE RISULTATO: 2-1