Belgio-Portogallo: formazioni ufficiali, pronostico marcatori, falli, tiri

Belgio-Portogallo
Kevin De Bruyne e Roberto Martinez ©️Getty Images

Belgio-Portogallo è un match valido per gli ottavi di finale di Euro 2020 e si gioca domenica alle ore 21:00 all’Estadio de la Cartuja di Siviglia, in Spagna: formazioni ufficiali, diretta tv in chiaro e streaming, pronostico marcatore, falli, tiri.

Le formazioni ufficiali
BELGIO (3-4-3): Courtois; Alderweireld, Vermaelen, Vertonghen; Meunier, Tielemans, Witsel, T. Hazard; De Bruyne, Lukaku, E. Hazard.
PORTOGALLO (4-3-3): Rui Patrício; Dalot, Rúben Dias, Pepe, Guerreiro; Palhinha, Renato Sanches, João Moutinho; Bernardo Silva, Ronaldo, Diogo Jota.

Da questa sfida uscirà l’avversario che venerdì sera fronteggerà l’Italia nel quarto di finale di Monaco di Baviera. Comunque vada, non sarà una passeggiata per gli Azzurri: ci toccherà o Lukaku o Cristiano Ronaldo, insomma, due fenomeni che in Serie A da qualche anno siamo ormai abituati a vedere da vicino ed a conoscere abbastanza bene. Quando si pensa a Belgio-Portogallo, la mente non può che andare a loro, ai due giocatori più rappresentativi di queste due selezioni.

Sia Big Rom che CR7 hanno da subito provato a marchiare a fuoco Euro 2020. In che modo? A suon di gol, ovviamente. Lukaku è già a quota 3, Ronaldo invece ne ha segnati 5, salendo in vetta alla classifica dei cannonieri.

Al di là dei protagonisti, quest’ottavo tra Diavoli Rossi e lusitani è in questo momento quanto di meglio si possa chiedere per un palcoscenico di tale portata. Roba che se si fossero affrontate in finale, nessuno avrebbe strabuzzato gli occhi. Il Belgio, dominatore assoluto nel suo girone, è ormai da tempo al comando del ranking Fifa e sogna di suggellare questa generazione d’oro con uno storico trofeo, mentre il Portogallo è campione in carica e deve difendere il titolo conquistato nel 2016.

Portogallo-Germania
Fernando Santos (Getty Images)

Come vedere Belgio-Portogallo in diretta tv e streaming

Belgio-Portogallo è in programma domenica all’Estadio de la Cartuja di Siviglia, in Spagna. Si può vedere in chiaro attraverso la diretta prevista su Rai 1 (canale numero 1 e 501 HD del digitale terrestre). Il match sarà visibile anche in streaming, sempre gratuitamente, sulla piattaforma RaiPlay. Per vederla su smartphone e tablet servirà scaricare l’applicazione, mentre da pc basta accedere al sito.

Per gli abbonati Sky sarà inoltre possibile vedere Belgio-Portogallo su Sky Sport Uno (canale 201), su Sky Sport Football (canale 203) oppure su Sky Sport Hd (canale 251). La stessa trasmissione sarà disponibile in diretta streaming tramite Sky Go, il servizio per dispositivi mobili. Infine è disponibile anche la diretta streaming su NOW, la piattaforma live e on demand di Sky.

I pronostici su marcatori, falli, tiri in porta

Gara che, inevitabilmente, promette scintille. Non fosse altro per i nomi in campo. Non c’è un netto favorito, ma il Belgio sembra più completo rispetto ai portoghesi. Lo ha dimostrato nel girone, stravinto con nove punti in tre partite. Certo, ha affrontato avversari inferiori rispetto a quelli incontrati da Ronaldo e compagni, ma questo sembra essere l’anno buono per la selezione di Martinez. Che stasera si affida ai suoi uomini migliori per raggiungere l’obiettivo quarti di finale. Lukaku, ma non solo. Contro il Portogallo potrebbe andare in gol Kevin De Bruyne, l’asso del Manchester City di Guardiola, già decisivo contro la Danimarca.

C’è l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda i tiri in porta. Non si può non dire Cristiano Ronaldo, ormai intento a frantumare ogni tipo di record, così come non si può lasciare fuori dalla lista Lukaku. Tra i meno sospettabili, invece, troviamo Thorgan Hazard e Diogo Jota, due pedine imprescindibili nella manovra offensiva dei rispettivi tecnici.

Si “prenotano” infine per un cartellino giallo il belga Witsel, impegnato nel solito lavoro sporco contro un centrocampo tecnico come quello portoghese, e il lusitano Palhinha, un altro che in fase di copertura è abituato a farsi sentire, sia con le buone che con le cattive.