Italia-Austria: formazioni ufficiali, pronostico marcatori, falli, tiri

Italia-Austria
Roberto Mancini ©️Getty Images

Italia-Austria è un match valido per gli ottavi di finale di Euro 2020 e si gioca sabato alle ore 21:00 al Wembley Stadium di Londra, in Inghilterra: formazioni ufficiali, diretta tv in chiaro e streaming, pronostico marcatore, falli, tiri.

Le formazioni ufficiali
ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Acerbi, Spinazzola; Barella, Jorginho, Verratti; Berardi, Immobile, Insigne.
AUSTRIA (4-3-2-1): Bachmann; Lainer, Dragović, Hinteregger, Alaba; Laimer, Grillitsch, X. Schlager; Sabitzer, Baumgartner; Arnautović.

L’Italia ormai non può più nascondersi: dopo una fase a gironi praticamente perfetta, ci sono anche gli Azzurri di Roberto Mancini tra gli aspiranti al titolo continentale. Nelle tre gare giocate a Roma non hanno lasciato nemmeno le briciole a Turchia, Svizzera e Galles. Tre vittorie, nove punti, sette gol segnati e zero subiti. Un’imbattibilità che prosegue imperterrita da trenta incontri: eguagliata la storica striscia di Vittorio Pozzo. E poi l’entusiasmo di un paese intero che finalmente può tornare ad identificarsi con la sua nazionale di calcio. La mancata qualificazione ai Mondiali 2018 è al momento un lontano ricordo.

Il primo posto conquistato a suon di successi nel gruppo A ha messo l’Italia al riparo da eventuali insidie. Anche se, in caso di qualificazione ai quarti, sulla strada degli Azzurri potrebbero esserci due serissime contender come Belgio e Francia.

Tuttavia, si tratta di discorsi privi di senso se prima non verrà superato l’ostacolo Austria. La selezione di Franco Foda forse fa poca paura, ma è una squadra organizzata e con buone individualità, capace di qualificarsi come seconda alle spalle dell’Austria nel gruppo C, davanti a Ucraina e Macedonia.

Italia-Austria
Franco Foda ©️Getty Images

Come vedere Italia-Austria in diretta tv e streaming

Italia-Austria è in programma sabato al Wembley Stadium di Londra, in Inghilterra. Si può vedere in chiaro attraverso la diretta prevista su Rai 1 (canale numero 1 e 501 HD del digitale terrestre). Il match sarà visibile anche in streaming, sempre gratuitamente, sulla piattaforma RaiPlay. Per vederla su smartphone e tablet servirà scaricare l’applicazione, mentre da pc basta accedere al sito.

Per gli abbonati Sky sarà inoltre possibile vedere Italia-Austria su Sky Sport Uno (canale 201), su Sky Sport Football (canale 203) oppure su Sky Sport Hd (canale 251). La stessa trasmissione sarà disponibile in diretta streaming tramite Sky Go, il servizio per dispositivi mobili. Infine è disponibile anche la diretta streaming su NOW, la piattaforma live e on demand di Sky.

I pronostici su marcatori, falli, tiri in porta

Mancini, dopo gli esperimenti con il Galles a qualificazione già acquisita, torna all’origine. La formazione che scende in campo a Wembley contro l’Austria è decisamente più simile a quelle che hanno affrontato – e travolto – Turchia e Svizzera. Quindi riecco il tridente d’attacco che tanto aveva funzionato, quello formato da Berardi, Immobile e Insigne. Tra i più vivaci in assoluto, nonostante non abbia trovato il gol – che avrebbe meritato – l’esterno del Sassuolo, ubriacante sull’out destro offensivo. Questa, invece, potrebbe diventare la sua notte, visto che è ancora l’unico, nel reparto avanzato, a non essere ancora andato a referto.

Sarà in ogni caso l’Italia a fare la partita, con gli austriaci pronti ad aggredire in ripartenza. Da fuori potrebbe tirare almeno un volta in porta Verratti, preferito a Locatelli, ma occhio anche ad Insigne e Spinazzola, quest’ultimo sempre pericoloso nelle sue discese sulla fascia sinistra. L’Austria, invece, potrebbe impensierire Donnarumma sia con Arnautovic che con Sabitzer, due elementi di cui Mancini in un modo o nell’altro dovrà tenere conto.

Chiudiamo con le ammonizioni. Tra gli Azzurri rischia grosso Acerbi, che dovrà fare a sportellate con i massicci attaccanti austriaci, ma anche Barella, inesauribile motorino di centrocampo, potrebbe faticare eccessivamente in fase di non possesso. Tre nomi, infine, tra i possibili ammoniti della nazionale allenata da Franco Foda: si tratta di Baumgartner, Laimer e Grillitsch.