Wimbledon, sorteggiato il tabellone: il percorso di Sinner e degli altri italiani

Sinner
Jannik Sinner ©️Getty Images

Wimbledon, sorteggiato il tabellone maschile del terzo Slam stagionale. Si parte lunedì 28 giugno. Ecco i primi avversari dei dieci azzurri in gara. 

Il tennis italiano maschile non era mai scoppiato così di salute prima d’ora. Dopo i “bagordi” del Roland Garros – ben cinque azzurri al terzo turno e tre negli ottavi di finale, risultati impensabili fino a pochi anni fa – si punta a far sventolare alta la bandiera tricolore anche sullo Slam più affascinante della storia di questo sport: Wimbledon. A Church Road, sull’erba inglese, l’Italia sarà rappresentata da dieci tennisti, come all’Open di Francia un mese fa.

Gli occhi sono inevitabilmente puntati su Matteo Berrettini, fresco di successo nel prestigioso torneo londinese del Queen’s. È lui l’azzurro più quotato su questa superficie. Quello che può spingersi più in avanti. Anche il sorteggio ha voluto premiarlo, accoppiandolo con l’argentino Pella, un avversario decisamente alla portata.

Wimbledon
Matteo Berrettini ©️Getty Images

Inserito nella parte bassa, il 25enne romano ha la strada spianata almeno fino agli ottavi, dove incontrerà probabilmente l’ostico norvegese Ruud. E poi negli eventuali quarti potrebbe incrociare quello Zverev che a Madrid, lo scorso maggio, gli ha soffiato il suo primo Masters 1000. Dovesse spingersi ancora oltre, ad attenderlo ci sarebbero Federer, il re assoluto di questo Slam, oppure il numero due al mondo, il russo Medvedev.

Leggi anche: Inter, arrivano i soldi dei “vip”: la lista dei soci tifosi nell’azionariato popolare

Wimbledon, i primi turni degli altri azzurri

Della stessa parte di Berrettini troviamo anche Lorenzo Sonego – oggi impegnato ad Eastbourne – che dovrebbe avere vita facile con il portoghese Pedro Sousa. Da questo lato ci sono pure Gianluca Mager, sorteggiato contro l’argentino Londero, Salvatore Caruso, che dovrà superarsi per battere un eccellente erbaiolo come Cilic, e soprattutto Lorenzo Musetti, grande protagonista contro Djokovic al Roland Garros. Il talentuoso 19enne di Carrara, che ha scelto di non partecipare a nessun torneo di preparazione per sostenere gli esami di stato, debutterà con il polacco Hurkacz, “desaparecido” dopo il successo a Miami contro Jannik Sinner.

A proposito, l’altoatesino continua a non essere fortunato nei sorteggi. L’ungherese Fucsovics, infatti, non è proprio l’avversario ideale con cui rompere il ghiaccio (per Sinner è il debutto assoluto nel tabellone principale di Wimbledon). Sulla sua strada ci sono due possibili derby con Marco Cecchinato e Fabio Fognini – che inizieranno rispettivamente con Broady e Ramos Vinolas – ed infine l’eventuale quarto di finale con il favoritissimo Djokovic.

Yen-hsun Lu-Fognini
Fabio Fognini (Getty Images)

Nole potrebbe incrociarlo subito Andreas Seppi, capitato con Sousa al primo turno. Percorso potenzialmente più agevole infine per Stefano Travaglia, che ha pescato lo spagnolo Martinez e, in caso dovesse andare avanti, uno tra Monfils e O’Connell.