Ucraina-Austria: formazioni ufficiali, pronostici marcatori, falli, tiri

Austria-Macedonia del Nord
Marcel Sabitzer (Getty Images)

Ucraina-Austria è la gara che guardano con interesse gli azzurri di Mancini: una delle due sarà avversaria dell’Italia sabato a Wembley

Le formazioni ufficiali

UCRAINA (4-1-4-1): Buschan; Karavaev, Zabarnyi, Matvyenko, Mykolenko; Sydorchuk; Yarmolenko, Shaparenko, Zinchenko, Malinovskyi; Yaremchuk.

AUSTRIA (4-3-2-1): Bachamm; Lainer, Dragovic, Hinteregger, Alaba; Sclager, Laimer, Grillitsch; Baumgartner, Sabitzer; Arnautovic. 

C’è aria di biscotto. Un pareggio per stare tranquilli. Con l’Ucraina che potrebbe festeggiare così il secondo posto nel girone e di conseguenza affrontare gli azzurri di Mancini sabato prossimo, e la squadra austriaca pronta a brindare come una delle probabili migliori terze e staccare il pass per gli ottavi di finale. Una gara, quella di Bucarest, che ha quasi scritto un pari.

LEGGI ANCHE: Ucraina-Austria, Euro 2020: pronostici, diretta tv, streaming

Ucraina-Austria, come vederla in tv e in streaming

Ucraina-Macedonia del Nord
Malinovskyi (getty)

Ucraina-Austria è in programma lunedì alle 18:00 alla National Arena di Bucarest, in Romania. Sarà visibile esclusivamente per gli abbonati Sky tramite Diretta gol (canale 201 e 251) oppure integrale su Sky Sport Football (canale 203) e su Sky Sport Hd (canale 252). La stessa trasmissione sarà disponibile in diretta streaming tramite Sky Go, il servizio per dispositivi mobili. Infine è disponibile anche la diretta streaming su NOW, la piattaforma live e on demand di Sky.

I pronostici su marcatori, falli, tiri in porta

Puntiamo ancora su Malinovskyi come marcatore della partita. Il talento dell’Atalanta potrebbe sbloccarsi in questa gara. Su di lui sono riposte inoltre molte speranze della sua Nazionale, visto il percorso netto che ha fatto in Italia nell’ultima stagione.

Matviyenko e Hinteregger potrebbero essere i cattivi. Entrambi avranno davanti degli attaccanti comunque pericolosi. E anche a livello aereo potrebbero farsi sentire e, di conseguenza, pagare qualche gomito largo.

Malinovskyi ci proverà. Senza dubbio. Quindi anche lui è tra quelli che potrebbe cercare con maggiore insistenza la via della rete. Dall’altro lato occhio ad Arnautovic, che rientrando dalla squalifica ha voglia di lasciarsi alle spalle il momento non positivo dopo la prima gara del girone che gli è costata un turno di stop.