Calciomercato e procuratori, come Ramadani e Mendes influenzano la Serie A

Calciomercato Roma
Mendes, insieme a Ronaldo ©️Getty Images

Ramadani e Mendes sono procuratori tra i più influenti nel calcio mondiale. In Italia, tra Firenze e Roma, hanno cercato e cercano di imporsi in piazze calde.

Calciomercato Roma
Mendes, insieme a Ronaldo (getty images)

I procuratori ormai si sono quasi sostituiti ai direttori sportivi ed impongono scelte sempre più drastiche ai presidenti. Da più parti si levano voci discordanti, di fastidio e si invoca un freno a quanto ormai è diventato prassi. La colpa, tuttavia, è da attribuire alle società che negli anni hanno coltivato amicizie pericolose con questo mondo. Ora il potere degli agenti è infinito. Nello sport mondiale, non solo il calcio, si contano circa 2 miliardi di euro di commissioni. Cifre astronomiche che fotografano la grandezza del problema. Circoscrivendo il campo all’Italia e alla Serie A, la prova è data da due super agenti che imperversano da tra Roma e Firenze: Fali Ramadani e George Mendes.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Alessandria, il sogno per festeggiare la promozione in B

Ramadani a Roma

Calciomercato Lazio
Maurizio Sarri (Getty Images)

Fali Ramadani è uno degli agenti più potenti del mondo. Ad est si rivolgono quasi sempre a lui. Nei balcani è il leader indiscusso. Tra i suoi assistiti ha anche Maurizio Sarri, fresco allenatore della Lazio. I primi nomi accostati ai biancocelesti per il nuovo corso chi sono i pezzi pregiati della sua scuderia. In primis Maksimovic, difensore centrale che è andato a scadenza col Napoli e che proprio il maestro volle al San Paolo. Poi occhio a Stevan Jovetic che cerca il riscatto dopo la poco fortunata esperienza monegasca. Ma sono soltanto dei piccoli esempi, perché l’epilogo di quanto accaduto a Firenze con Gattuso è clamoroso.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, le due squadre con o senza CR7: le scelte di Allegri

Mendes a Firenze

Napoli
(Getty Images)

Se il rapporto tra Ramadani e la Lazio non ha dato ancora segni di rottura, quello tra Mendes e Commisso è esploso. Gli effetti hanno portato alla cancellazione dell’accordo con Gattuso e clausole di riservatezza firmate da ambo le parti. Le uniche notizie trapelate, ma ufficiose, parlano di pressioni fuori dal comune per l’ingaggio di calciatori della scuderia del portoghese in tempi abbastanza stretti. Con essi, chiaramente anche le commissioni che ne derivavano. Oltre Manica Mendes è noto per gestire il Wolverhampton, la cui mission societaria è puntare sui talenti lusitani. Quasi tutti appartenenti ad un’unica scuderia…