Ucraina-Macedonia del Nord: formazioni ufficiali, pronostico marcatori, falli, tiri

Ucraina-Macedonia del Nord
Malinovskyi (getty)

Ucraina-Macedonia del Nord, ecco le formazioni ufficiali e i pronostici per la seconda partita del raggruppamento C di Euro 2020

Le formazioni ufficiali
UCRAINA Bushchan; Karavaev, Zabarnyi, Matvienko, Mykolenko; Shaparenko, Stepanenko, Zinchenko; Yarmolenko, Malinovskyi; Yaremchuk
MACEDONIA DEL NORD Dimitrievski; Nikolov, S. Ristovski, Musliu, Velkovski, Alioski; Spirovski, Ademi, Bardhi, Elmas; Pandev.

Entrambe devono rifarsi dopo una sconfitta. Certo, quella dell’Ucraina, arrivata nel finale, brucia ancora a Shevchenko, che era riuscito contro l’Olanda a rimontare due reti. La squadra di Pandev invece è caduta nel secondo tempo contro l’Austria. Ma l’attaccante del Genoa, ha dimostrato comunque di vivere, ancora, un ottimo momento di forma. Anzi, quasi una seconda giovinezza. Certo, c’è una squadra favorita nella gara di oggi, ed è quella allenata dall’ex attaccante del Milan. Che se vuole rimanere in corsa deve per forza prendersi questi tre punti.

LEGGI ANCHE: Ucraina-Macedonia del Nord, tutti gli altri pronostici

Come vedere Ucraina-Macedonia del Nord in diretta tv e streaming

Ucraina-Macedonia del Nord
La gioia di Pandev dopo il gol all’Austria (Getty Images)

Ucraina-Macedonia del Nord è in programma giovedì alle 15:00 alla National Arena di Bucarest, in Romania. Sarà visibile esclusivamente per gli abbonati Sky su Sky Sport Uno (canale 201), su Sky Sport Football (canale 203) e su Sky Sport Hd (canale 251). La stessa trasmissione sarà disponibile in diretta streaming tramite Sky Go, il servizio per dispositivi mobili. Infine è disponibile anche la diretta streaming su NOW, la piattaforma live e on demand di Sky.

Ucraina-Macedonia del Nord i pronostici su marcatori, falli, tiri in porta

Yarmolenko ha già timbrato nella gara di esordio. Ma in questa sfida potrebbe uscire fuori la grande qualità di Malinovskyi, che verrà schierato come al solito da interno di centrocampo nel 4-3-3 disegnato dal tecnico ucraino. Fiducia all’atalantino, che potrebbe entrare nel tabellino dei marcatori.

Così come anche potrebbe essere quello che ci potrebbe provare di più durante la partita. Sempre per lo stesso motivo: quando ha la possibilità di attaccare la porta diventa quasi devastante. Nei macedoni, invece, Pandev è il calciatore schierato da attaccante centrale e in grado di poter impensierire la retroguardia della Nazionale di Sheva. In ottica tiri in porta però occhio a Elmas e Bardhi: di sicuro ci proveranno dopo avere visto all’opera il portiere dell’Ucraina Bushchan contro l’Olanda.

Capitolo cattivi: Karavaev sembra poco incline a temporeggiare. Uno che quando attacca lo fa senza riuscire quasi mai a fermarsi nel momento giusto. Potrebbe pagare dazio. Nella Macedonia del Nord, Ademi in mezzo al campo potrebbe avere molti problemi. Un fallo d’ammonizione ci potrebbe stare durante la partita.