Turchia-Italia, tabellino, commento e pagelle degli azzurri

Turchia-Italia
La festa azzurra (getty)

Turchia-Italia, tabellino, commento e pagelle degli azzurri dopo la prima partita dell’Europeo: promossi e bocciati degli azzurri

TURCHIA (4-4-2): Cakir; Celik, Demiral, Soyuncu, Meras; Calhanoglu, Yokuslu 65′ Kahveci), Tufan 65′ Ayhan), Karaman (Dervisoglu); Ylmaz, Yazici (46′ Under).

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi 6 (46′ Di Lorenzo), Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Barella, Jorginho, Locatelli (Cristante); Berardi (86′ Bernardeschi), Immobile (81’Belotti), Insigne (81’Chiesa).

ARBITRO: Makkelie

MARCATORI: 53′ Demiral (autorete); 66′ Immobile; 79′ Insigne.

NOTE: Spettatori 16.500. Angoli: 8-1 per l’Italia.

LEGGI ANCHE: Turchia-Italia, rigore netto non assegnato: tifosi furiosi sui social

Turchia-Italia, il commento

tURCHIA-iTALIA
Le proteste azzurre (getty)

Vince l’Italia. E inizia come meglio non poteva il proprio Europeo. Tre a zero alla Turchia, all’Olimpico: uno stadio in festa per l’affermazione meritata degli azzurri, che la aprono e la chiudono nel secondo tempo. Berardi propizia l’autorete di Demiral; Immobile da centravanti vero è pronto sulla respinta di Cakir dopo il tiro di Spinazzola; Insigne la mette a giro, a modo suo, per mandare in archivio una gara che, nel primo tempo, era apparsa molto complicata.

Certo, la sfida di Roma poteva cambiare alla fine dei primi 45′: il tocco di mano di Celik, sul cross di Spinazzola, è da rigore. Ma Makkelie clamorosamente non lo vede, e nemmeno dopo consulto al Var viene cambiata una decisione che sembrava scontata. Poco male. Fortunatamente. Perché nella seconda parte di gara gli azzurri cambiano marcia. E dopo averla sbloccata, si sciolgono. E giocano, bene, come sanno. E vincono, bene, com’è giusto per quello visto. E la festa può partire.

Quello che viene fuori, comunque, è che nessuna partita sarà facile. Nemmeno quelle contro Galles e Svizzera, le altre gara del girone. Non è proprio il momento di pensare che le cose siano fatte. Anzi tutt’altro. C’è da tenere alta la guardia. Ma siamo sicuri che Mancini lo farà.

Le pagelle degli azzurri

Donnarumma 6; Florenzi 6 (46’Di Lorenzo 6.5) Bonucci 6.5, Chiellini 7.5, Spinazzola 7.5;  Barella 6.5, Jorginho 6.5, Locatelli 6.5 (60′ Cristante 6); Berardi 7, (86′ Bernardeschi sv), Immobile 7 (81’Belotti sv), Insigne 7 (81’Chiesa sv). All.: Mancini 7.5