Turchia-Italia, rigore netto non assegnato: tifosi furiosi sui social

tURCHIA-iTALIA
Le proteste azzurre (getty)

Turchia-Italia, proteste azzurre alla fine del primo tempo per un netto tocco di mano del difensore di Celik sul cross di Spinazzola

Proteste azzurre. Proprio alla fine del primo tempo. Rigore nettissimo non dato agli azzurri proprio al 45′. Un fallo di mano di Celik, clamoroso, sul cross di Spinazzola dentro l’area di rigore, non è stato ritenuto fallo dal direttore di gara. E nemmeno il controllo Var ha fatto cambiare idea. Ma le immagini sono chiare, chiarissime.

E non si capisce come possa essere stata presa una decisione del genere. Perché il braccio è larghissimo. E non si capisce nemmeno quando può essere rigore, visto che nel frattempo, prima dell’azione incriminata, c’erano stati altri due tocchi di mano sempre dentro l’area turca.

LEGGI ANCHE: Danielle Madam, chi è l’atleta che ha “tradito” l’atletica per gli Euro 2020

Turchia-Italia, polemiche social

Turchia-Italia
Roberto Mancini (getty)

E in un momento si sono scatenate, giustamente, le polemiche sui social. Tutti increduli sulla decisione del direttore di gara che ha fatto proseguire. Un rigore nettissimo già in diretta e non segnalato nemmeno con l’ausilio del Var.

Le reazioni sui social dei tifosi azzurri sono state veementi. E anche giustamente. “Incredibile” si legge. “Non si può non assegnare un rigore netto in questo modo” si scrive ancora. Ma più che altro è anche la gestione dell’arbitro che fino al momento non è piaciuta a nessuno.