Nadal-Sinner live: il colpo magistrale che beffa lo spagnolo – VIDEO

Sinner-Ymer
Jannik Sinner (Getty Images)

Nadal-Sinner live, il giovane talento azzurro in campo contro il “re della terra rossa” Nadal. Primo set combattuto. E c’è una gemma di Jannik. 

La carriera di Jannik Sinner è appena iniziata, ma il 19enne originario di San Candido ha già avuto modo di lanciare il guanto di sfida ad un campionissimo come Rafa Nadal. Lo ha fatto in ben due occasioni, tutte sulla terra rossa, dove il tennista spagnolo, vincitore di 20 tornei del Grande Slam, non ha praticamente rivali. Prima nella scorsa edizione del Roland Garros – ai quarti di finale – poi un mese fa a Roma, durante gli Internazionali d’Italia. Due tornei in cui Nadal ha quasi sempre fatto la parte del leone. E la sua legge l’ha fatta rispettare anche al giovane altoatesino, battuto 3-0 e 2-0 nei due incontri.

Eppure, a Parigi, un Sinner ancora con meno esperienza riuscì incredibilmente a tenergli testa nel primo set, vinto dal 35enne di Manacor solamente al tie break. Meno equilibrato, invece, il confronto del Foro Italico, dove tuttavia si giocava al meglio dei tre set e non dei cinque, come in Francia.

Jannik adesso ci riprova. Con la consapevolezza che affrontare avversari del genere non può che rappresentare in ogni caso un’enorme occasione di crescita. Anche se le cose non dovessero andare per il verso giusto. Nadal, infatti, su questa superficie è mostruoso. Al Roland Garros ha giocato 105 partite, perdendone solamente due. Anche strappargli un set è un’impresa, visto che ne ha persi solamente 24. Il suo obiettivo è vincere per la quattordicesima volta e diventare l’uomo con più Slam di sempre, 21.

Nadal-Sinner live, un punto incredibile di Jannik

Come accadde lo scorso ottobre, nell’edizione dello Slam parigino posticipata per la pandemia, anche stavolta Sinner non si sta facendo schiacciare nel primo set da Nadal, conquistando ben cinque game. Approfittando dei passaggi a vuoto dello spagnolo, che rispetto al passato sono diventati più frequenti.

Merita una menzione speciale il colpo magnifico di Jannik nel sesto game: vede Nadal lontano dalla linea di fondo e decide con grande maestria di tentare la smorzata. La palla corta supera di poco la rete e diventa imprendibile per lo spagnolo.