Addio Donnarumma, le motivazioni del portiere: tifosi furiosi sui social con Zazzaroni

addio donarumma
Donnarumma (getty)

Addio Donnarumma, le motivazioni spiegate dal direttore del Corriere dello Sport scatenato i tifosi rossoneri sui social. Le reazioni

Questa mattina il direttore del Corriere dello Sport, Ivan Zazzaroni, ha spiegato in un lungo editoriale quali sono le motivazioni che hanno spinto Donnarumma a non rinnovare il suo contratto, in scadenza, con il Milan. La cosa clamorosa che viene fuori è che non c’entra Mino Raiola, sottolinea Zazzaroni. Ma che sia stata solamente una scelta dell’ex numero 1 rossonero.

“Ha scelto di cambiare per crescere  scrive il direttore – e per diventare il numero 1 al mondo, come da vecchia promessa personale. E non escludo – sottolinea ancora – che anche Zlatan Ibrahimovic, oltre ad alcuni colleghi, l’abbia più o meno indirettamente convinto che questa fosse la strada giusta”. Discolpato quindi Raiola, almeno a quanto si legge sul quotidiano romano oggi. Ma le reazioni dei tifosi non si sono fatte attendere.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Milan, Ibra prende il Tapiro e dice sì a Icardi

Addio Donnarumma, i social sono scatenati

Calciomercato Milan e Juventus
Mino Raiola (getty)

I tifosi del Milan, sui social, si sono scatenati. Ipotizzando varie opzioni sul perché di questo articolo. Attaccano senza mezzi termini il direttore del Corriere dello Sport reo, secondo loro, di aver fatto un pezzo “sotto dettatura di Raiola. In questo caso si sono superati”. I commenti sono quasi tutti di questo genere. Più che di delusione di rabbia. Perché ormai il primo sentimento è stato smaltito dopo che il Maldini ci ha subito messo una “pezza” portando a Milanello il portiere del Lilla Maignan.

C’è rabbia. Sicuro. Ed è anche giustificabile. Forse nessuno si aspettava che Donnarumma, arrivato a Milano all’età di 15 anni, potesse decidere di non rinnovare partendo a parametro zero. Una grossa perdita economica per i rossoneri che, riuscendo ad allungare il contratto al portiere, avrebbero potuto fare un’enorme plusvalenza sul mercato qualora si presentasse l’offerta giusta. E il valore di Donnarumma è altissimo. In prospettiva è senza dubbio il miglior portiere del Mondo per i prossimi 10 anni. Adesso è già sul podio almeno.