La Top 11 di Serie A per Opta: rissa social tra tifosi di Inter e Juve

Borussia Monchengladbach-Inter
Il centrocampista dell'Inter Barella (Getty Images)

La Top 11 di Serie A per Opta fa discutere: tantissimi i commenti dei tifosi sotto il post su Twitter della società britannica di elaborazione dati. Eccone qualcuno

Fine stagione, tempo di bilanci e di resoconti. E, ovviamente, pure di statistiche e di classifiche. Chi le stila sa bene a cosa va incontro: trattasi di materiale utilissimo per gli addetti ai lavori ma al tempo stesso incandescente ed estremamente divisivo per i tifosi. Finanche per chi condivide la stessa fede calcistica. Con i social, poi, diventa tutto più amplificato. E si rischia di venire travolti da una marea di polemiche virtuali. È quello che è successo stamattina ad Opta, la società britannica di elaborazione di dati sportivi, che ha atteso il day after dell’ultima giornata di campionato per divulgare l’attesa Top XI della Serie A 2020-21.

Apriti cielo: a pochi minuti dalla pubblicazione è subito scaturito un profluvio di like, dislike e commenti di ogni genere sul profilo ufficiale Twitter. Chi la vuole cotta, chi invece cruda. A prima vista, nel 4-3-3 ideale disegnato da Opta, risaltano alcune assenze importanti. A centrocampo, ad esempio, si notano quelle del milanista Frank Kessié (autore di ben 13 gol) o dell’interista Achraf Hakimi, uno dei dardi avvelenati della Beneamata scudettata di Antonio Conte.

Ad ogni modo, trattandosi di dati statistici basati esclusivamente su numeri, è abbastanza normale che qualcuno rimanga fuori. Ma restano al contempo “scelte” difficili da digerire per il tifoso più impulsivo, che fatica ad accettare l’esclusione del proprio beniamino. La vede come un sacrilegio.

Spezia-Juventus
L’esterno della Juventus Juan Cuadrado (Bigstockphoto/canno73)

La Top 11 di Serie A per Opta, Cuadrado nel mirino

È il caso di @antonio18c1, pazzo dell’Inter come si evince dal suo avatar, che ci va giù duro: “Hakimi? Barella? Skriniar? Chi l’ha fatta questa classifica? Sono gli effetti collaterali del vaccino o è droga tagliata male?”, ha scritto sotto il post di Opta, con una massiccia dose di sarcasmo mista ad incredulità.

Fa discutere anche la presenza dello juventino Juan Cuadrado, su cui si sono concentrate le polemiche negli ultimi giorni per via del fallo da rigore che ha generato la vittoria bianconera – poi decisiva – nel penultimo match con i nerazzurri. A tal proposito @Ladybauscia scrive: “Cuadrado negli 11 toglie ogni credibilità alla statistica. Spiace”. Un’altra defezione importante è quella del metronomo nerazzurro Nicolò Barella. Al punto da essere addirittura rimarcata dai “cugini” del Milan. “Non ci sono né Kessie né Barella, ma chi l’ha fatta questa squadra?”, si chiede basito il milanista @SimoneCerri577.

C’è infine anche chi osa mettere in discussione la presenza di Cristiano Ronaldo al centro del tridente: a suo dire, vista la stagione così così della Juventus, Opta non avrebbe dovuto inserire il campione portoghese. E poco importa se di gol ne ha fatti 29.