Atp Madrid, i pronostici sugli incontri di giovedì 6 maggio

Atp Madrid
Daniil Medvedev (Getty Images)

Atp Madrid, giovedì 6 maggio sono in programma gli ottavi di finale del Masters 1000 spagnolo che si gioca sulla terra rossa: statistiche e pronostici.

Si ricomincia subito, nella capitale iberica. A neanche ventiquattr’ore di distanza dalla fine del secondo turno, è già tempo di ottavi di finale. Sorprese, poche: tutti i migliori sono ancora in gara. L’unica eliminazione davvero inaspettata è stata quella dell’argentino Schwartzman, tra i più bravi sulla terra battuta, estromesso dallo scatenato Karatsev. Semisconosciuto ai più fino a qualche mese fa, il 27enne russo sta sorprendendo tutti: la vittoria a Belgrado contro Novak Djokovic, lo scorso 2 aprile, era evidentemente un chiaro segnale.

Karatsev sarà uno dei primi a scendere in campo. Alle 11:00 affronterà il kazako Bublik – altro tennista in gran forma, come ha confermato la bella rimonta su Shapovalov – in un confronto che si preannuncia interessante ed equilibrato. Karatsev potrebbe spuntarla in tre set. Pronostico bloccato, invece, per il match tra il numero 4 al mondo Dominic Thiem e l’australiano De Minaur: l’austriaco deve riscattare un 2021 finora avaro di successi e Madrid può essere l’occasione giusta per riprendere il giusto slancio.

Ha faticato oltremodo il numero 3 della classifica Atp, Daniil Medvedev, contro lo spagnolo Davidovich Fokina, che lo ha costretto al terzo set. Il russo non adora la terra rossa, ma sul suo stato di forma avranno quasi certamente avuto un peso specifico le tre settimane di stop per il Covid-19. Parte favorito contro Garin, un osso duro su questa superficie, ma è probabile che perda almeno un set.

Meno equilibrio nella sfida tra lo statunitense Isner, che ieri ha eliminato a fatica uno dei “padroni di casa”, lo spagnolo Bautista Agut, e il russo Rublev, numero 7 al mondo: a quest’ultimo dovrebbero bastare due set per volare ai quarti.

Atp Madrid, le altre partite di oggi

Lo scontro generazionale tra tennisti iberici se l’è aggiudicato Rafa Nadal, che ha impiegato poco più di un’ora per piegare il futuro del tennis spagnolo, il 18enne Carlos Alcaraz. Il numero 2 al mondo negli ottavi incrocerà la racchetta con il “giustiziere” dell’azzurro Sinner al secondo turno, l’australiano Popyrin, strepitoso sull’altoatesino, surclassato in appena due set. Nadal, ovviamente, su questo tipo di terreno continua a non avere rivali e non dovrebbe avere problemi a passare il turno.

Atp Madrid
Alexei Popyrin (Getty Images)

Avversario ostico per Stefanos Tsitsipas, che dopo aver archiviato in due set l’incontro con Paire, avrà di fronte l’ottimo norvegese Ruud, semifinalista a Montecarlo. Il tennista ellenico, numero 5 al mondo, non rischia di uscire ma potrebbe incontrare qualche difficoltà contro un giovane che si sta facendo rispettare.

Chiuderà il programma degli ottavi di finale il match tra il britannico Evans e il tedesco Zverev. Il numero 6 al mondo ieri ha superato in due set il giapponese Nishikori, ma era tutt’altro che scontato, viste le recenti brutte figure di Montecarlo e Miami. Evans, invece, pur non avendo mai ottenuto risultati eccezionali sulla terra rossa, poche settimane fa ha battuto Djokovic a Montecarlo, perdendo poi in finale con Tsitsipas. Non è escluso che riesca a ripetersi anche con uno Zverev non al meglio.

Leggi anche: Benfica-Porto, Primeira Liga: pronostici, probabili formazioni

Atp Madrid, possibili vincenti

Karatsev in Karatsev-Bublik (3 Set)
Thiem in Thiem-De Minaur (2 Set)
Medvedev in Garin-Medvedev (3 Set)
Rublev in Isner-Rublev (2 Set)
Nadal in Nadal-Popyrin (2 Set)
Tsitsipas in Ruud-Tsitsipas (3 Set)
Evans in Evans-Zverev (3 Set)