Il Bonus vacanze torna ma si rinnova : l’annuncio del ministro

Bonus Vacanze
(Pixabay)

Bonus vacanze, torna l’incentivo pensato per promuovere il turismo italiano. Ecco cosa cambierà rispetto allo scorso anno. 

Con l’estate ormai alle porte, si ricomincia a parlare in modo sempre più insistente di viaggi e partenze. Non solo. Riecco spuntare anche il Bonus vacanze, già proposto lo scorso anno, che torna in vista della bella stagione con qualche modifica rispetto alla precedente “edizione”.

Leggi anche: Animali domestici, spese veterinarie più leggere: cosa cambia

La buona notizia è che la platea alla quale è rivolto il contributo, che come noto è pensato dal governo per incentivare i viaggi e sostenere un comparto messo a dura prova dalla pandemia, sarà allargata. Anche perché dei fondi messi a disposizione lo scorso anno è stato effettivamente speso solo un terzo.

Le risorse di cui si è usufruito ammontano a 820mila euro, mentre sul piatto c’erano, destinati solo ed esclusivamente a questa finalità, la bellezza di 2,6 milioni di euro. Da qui, per effetto del decreto Milleproroghe, la decisione di reinvestire i fondi rimanenti in un nuovo Bonus vacanze 2021.

Bonus vacanze, usarlo sarà più semplice

Bonus Vacanze
(Pixabay)

Ma come mai molti italiani hanno deciso di lasciar perdere e di non attivarlo, sebbene ne avessero diritto? A spiegarlo, con molta onestà, è stato lo stesso ministro Massimo Garavaglia, che ha ammesso a Rai 1 che il Bonus “non funziona benissimo”. Appare piuttosto sensata e ragionevole, pertanto, la proposta da lui avanzata.

“Vorremmo ampliarne la possibilità di utilizzo – ha detto ancora Garavaglia – Non solo con questo utilizzo farraginoso: se funzionava bene, era già stato speso tutto”. L’idea, pertanto, sarebbe quello di renderlo più immediatamente spendibile. Come? Semplice: facendo in modo che lo si possa utilizzare anche presso le agenzie di viaggi, per esempio.

Questo non significa che lo si potrà utilizzare per volare all’estero. Com’è giusto che sia, trattandosi di un provvedimento volto a sostenere il turismo locale, continuerà ad essere valido solo ed esclusivamente per i viaggi in Italia. Lo si potrà perciò sfruttare come lo scorso anno, per soggiorni in ogni albergo, campeggio, agriturismo, villaggio turistico e bed & breakfast convenzionato.