Nba: statistiche, notizie e pronostici sulle partite del 14 aprile

Nba
Ibaka, George e Batum (Getty Images)

Nba, nella notte tra il 13 e il 14 aprile, dalle 1:30 (ora italiana) si giocano sei partite: ultime notizie, statistiche e pronostici.

Nella lista delle squadre che stanno attraversando un momento positivo figurano senza dubbio i Los Angeles Clippers, reduci da ben cinque vittorie consecutive. Le ultime vittime degli ambiziosi losangelini sono stati i Detroit Pistons, battuti 131-124 nonostante la pesante assenza di Kawhi Leonard: a fare le sue veci ci hanno pensato Morris (33 punti) e George (32), che hanno regalato il 37esimo successo stagionale a coach Lue.

Con i Lakers in affanno per gli infortuni di James e Davis, i Clippers ne stanno approfittando per accumulare un discreto vantaggio nella Western Conference. L’obiettivo, adesso, è raggiungere Phoenix al secondo posto e insidiare Utah al primo. Anche Indiana ultimamente ha potuto rifiatare, vincendone tre di fila, anche se con avversari non proprio irresistibili.

Il problema principale dei Pacers è il rendimento casalingo: alla Bankers Life Fieldhouse hanno vinto solo 9 gare su 24. Peraltro, contro Los Angeles – che nel precedente di gennaio li surclassò con 33 punti di distacco – non avranno il loro centro titolare, Turner. Per loro, inevitabilmente, si preannuncia una serata complicata.

Nba: Utah vuole ripartire

Gli Utah Jazz continuano ad avere il miglior record della lega e, qualche notte fa, sono stati i primi a raggiungere quota 40 vittorie. Tuttavia, rispetto alla prima parte della stagione danno l’idea di essere più vulnerabili: solo così si spiegano le tre sconfitte nelle ultime cinque partite.

Nba
Mitchell dei Jazz (a destra) contro George dei Clippers (Getty Images)

Ieri notte hanno perso la loro terza gara casalinga contro i Washington Wizards (125-121) malgrado i 42 punti di Mitchell e i 33 di Bogdanovic. Davanti ad una grande serata di Beal e Westbrook, anche una delle difese più forti è andata in difficoltà

L’occasione per ricominciare subito arriva nel back-to back di stanotte, quando i Jazz incontreranno Oklahoma City, sempre battute nelle ultime sei gare. Senza il loro giocatore migliore, Gilgeous-Alexander, i Thunder sono disastrosi, soprattutto a livello offensivo. Un successo di Utah è molto probabile.

Nba: Celtics in ripresa

Importanti segnali di ripresa da parte dei Boston Celtics. Era da molto tempo che gli uomini di coach Stevens non trovavano questa continuità di risultati: addirittura le vittorie nelle ultime sei partite sono state cinque, tra cui una molto importante contro i Denver Nuggets, una tipologia di match che probabilmente i Celtics di un mese fa avrebbero perso.

Continuità che invece sembrano aver smarrito i Trail Blazers, che nelle sette partite giocate nel mese di aprile hanno perso in ben quattro occasioni. Le uniche vittorie sono arrivate contro avversari di livello inferiore come Detroit e Oklahoma City. Male anche Lillard, che stranamente sta tirando con percentuali basse dal campo. Non è da escludere, insomma, un’altra prova di carattere da parte dei Celtics, che in Oregon partono leggermente favoriti.

Leggi anche: Liverpool-Real Madrid, Champions League: probabili formazioni, pronostici

Nba: le possibili vincenti

Los Angeles Clippers (Indiana Pacers-Los Angeles Clippers, 14 aprile ore 1:30)
Atlanta Hawks (Toronto Raptors-Atlanta Hawks, 14 aprile ore 1:30)
Charlotte Hornets (in Charlotte Hornets-Los Angeles Lakers, 14 aprile ore 2:00)
Utah Jazz (Utah Jazz-Oklahoma City Thunder, 14 aprile ore 3:00)
Phoenix Suns (in Phoenix Suns-Miami Heat, 14 aprile ore 4:00)
Boston Celtics (in Portland Trail Blazers-Boston Celtics, 14 aprile ore 4:00)

Partite da oltre 220 punti complessivi

Indiana Pacers-Los Angeles Clippers, 14 aprile 1:30
Portland Trail Blazers-Boston Celtics, 14 aprile ore 4:00