Atp Miami, sorteggiato il tabellone: gli incontri degli italiani

Atp Miami
Jannik Sinner (Getty Images)

Atp Miami, sorteggiato il tabellone del primo Masters 1000 della stagione. Si comincia mercoledì 24 nella città della Florida. Sei gli azzurri in gara. 

Mancheranno grandi protagonisti come Djokovic, Nadal, Thiem, Federer, Monfils e Carreno Busta oltre ad altri ventisei che figurano nell’attuale classifica dei top 100. Ma il primo Masters della stagione, l’Atp Miami, promette ugualmente grande spettacolo. Nel main-draw c’è il trionfatore delle ultime Atp Finals, Daniil Medvedev – il russo è sicuramente uno dei favoriti – ma potrebbe essere una vetrina importante anche per ben sei tennisti italiani, che sembrano avere tutti buone chance per puntare decisamente in alto.

In realtà sarebbero stati in sette a partecipare, ma il numero 10 al mondo, Matteo Berrettini, ha dato forfeit e non sarà presente in Florida per i postumi dell’infortunio agli Australian Open. Tre le teste di serie tra gli azzurri: si tratta di Fabio Fognini (10), Jannik Sinner (31) e Lorenzo Sonego (24). Tutti e tre sfrutteranno il bye al primo turno e entreranno in gioco direttamente nel secondo.

Atp Miami
Lorenzo Musetti (Getty Images)

Chi sono gli avversari degli italiani

Chi invece esordirà subito è Lorenzo Musetti, il classe 2002 che ha lasciato tutti a bocca aperta nell’Atp 500 di Acapulco, in Messico, dove è arrivato fino alle semifinali. Sorteggio benevolo per il tennista carrarino, che dovrà affrontare il non irresistibile statunitense Mmoh. Nella parta alte del tabellone c’è Stefano Travaglia, che se dovrà vedersela con l’americano Tiafoe nella riedizione della sfida degli ultimi Australian Open.

C’è poi il giapponese Uchiyama per il 28enne nativo di Avola, Salvatore Caruso: in caso di passaggio del turno, il siciliano si confronterà con l’argentino Schwartzman.

L’attesissimo Sinner non è stato fortunatissimo. Nel secondo turno attende uno tra Gaston e Koepfer, due tennisti molto validi e che inoltre attraversano un buon periodo di forma, ma comunque alla portata dell’altoatesino. Più avanti, sulla strada di Sinner, c’è di nuovo il temibile Kachanov. A Fognini, invece, è andata un po’ meglio. Il ligure incontrerà il vincente tra lo statunitense Korda e il moldavo Albot. Complicato anche il percorso di Sonego, che potrebbe incrociare lo spagnolo Verdasco e, in caso di approdo al terzo turno, il greco Tsitsipas.