Sky, c’è posta per te: la sorpresa sconto agli abbonati viaggia tramite e-mail

Sky
(Pixabay)

Sky taglia i costi in bolletta. Ecco le spese che gli abbonati non saranno più costretti a sostenere.

Che Sky avesse invertito la rotta era chiaro già da un po’. Da quando, precisamente, aveva introdotto due nuovi abbonamenti a prezzo super scontato, molto più convenienti delle tariffe precedenti. E ne ha dato conferma nelle ultime ore, stabilendo un filo diretto con i suoi clienti e annunciando loro qualcosa di assolutamente inaspettato.

Leggi anche: Cashback addio: la proposta del sottosegretario cancella i rimborsi

Gli abbonati, fatta eccezione per quelli che l’azienda ha acquisito in virtù dei nuovi listini Sky Open e Sky Smart, hanno appena ricevuto un’e-mail contenente una grossissima novità. La comunicazione giunta nella loro casella di posta elettronica li informa delle rimodulazioni che entreranno in vigore a partire dal 1° aprile.

Le modifiche annunciate dall’azienda riguardano sia gli utenti che accedono alla pay tv tramite digitale terrestre che quelli che, invece, possiedono l’abbonamento via satellite. Sono esclusi, dicevamo, i clienti nuovi, quelli che hanno deciso di entrare a far parte della “famiglia” di Sky perché attratti dalle nuove tariffe.

Sky taglia i costi: bollette meno salate da aprile

Sky
(Pixabay)

Sky ha annunciato tramite e-mail ai suoi clienti di aver provveduto ad eliminare sia i costi dell’operatore che quelli relativi alla gestione amministrativa del downgrade del pacchetto in proprio possesso. Che cosa significa questo? La cancellazione di questi costi extra si tradurrà in bollette meno salate, sostanzialmente.

Non resta che capire, a questo punto, a quanto ammontino i costi che Sky ha provveduto a cancellare dalle fatture dei propri utenti. Quelli relativi all’operatore sono pari a 11,53 euro, mentre gli altri, inerenti cioè all’eventuale downgrade, ammontavano precedentemente a 10,08 euro.

E come mai, vi chiederete, Sky ha deciso di fare questo graditissimo regalo ai suoi abbonati? La ragione viene illustrata all’interno della comunicazione stessa. Nell’e-mail è possibile leggere, infatti, che la volontà dell’azienda era quella di “essere sempre più vicina ai suoi clienti“.