Cashback, se i conti non tornano puoi fare reclamo così

Cashback di Stato
Il Governo vuole incentivare i pagamenti cashless (Getty Images)

Cashback, arriva il portale che permette di presentare reclamo in caso di errori nel conteggio dei rimborsi. Ecco tutto quello che dovete sapere a riguardo.

Nei prossimi giorni troveremo sui nostri conti correnti una graditissima sorpresa: il rimborso relativo alle spese effettuate nel mese di dicembre. Il 1° marzo, come avevamo annunciato qui, è infatti la data ultima entro la quale gli italiani che si sono registrati all’iniziativa del Cashack di Stato riceveranno il primo e tanto atteso bonifico.

Leggi anche: Lotteria degli scontrini: tutte le date delle estrazioni

Potrebbe non filare tutto liscio come l’olio, però. Non è da escludersi, essendo il sistema ancora in fase di rodaggio, l’eventualità che gli accrediti non arrivino o che risultino inesatti. Ma non temete, se così dovesse malauguratamente essere, perché è già stato predisposto un sistema che permette di inoltrare reclamo in caso di incongruenze.

Le regole per potersi “appellare” in caso di errori nel conteggio del cashback sono poche ma severe. Non saranno prese in esame, nello specifico, le richieste che non riguardino direttamente i mancati o inesatti accrediti. Inutile utilizzare il modulo del quale stiamo per parlarvi, quindi, per avanzare altre richieste.

Cashback, il portale per chi ha bisogno di assistenza

cashback
Per ottenere il cashback è necessario pagare con carta o bancomat (Getty Images)

Fatte le doverose premesse, non resta che capire, a questo punto, come si possa presentare reclamo in caso di problemi coi rimborsi previsti dal Cashback di Stato. Lo strumento che permette di farlo è il sito gestito dalla Consap, che gestisce per conto del Mef sia i rimborsi che le problematiche legate all’iniziativa.

Potrete accedere al portale cliccando qui e compilando, una volta portata a termine la registrazione, l’apposito modulo presente in homepage. Ogni reclamo potrà essere corredato, per completezza d’informazioni, da eventuali documenti che comprovino la veridicità di quanto si sta lamentando.

Potrebbe trattarsi di ricevute di scontrini pos, ad esempio, nel caso in cui il problema riguardi la mancata registrazione di una transazione all’interno dell’app IO. Il team di assistenza della Consap, a partire dalla data di inserimento del modulo, avrà a disposizione 30 giorni per rispondere agli utenti.