Nba: statistiche, notizie e pronostici partite 3 febbraio

Nba
Ibaka, George e Batum (Getty Images)

Nba, nella notte tra il 2 e il 3 febbraio, dall’1:00 (ora italiana) si giocano sei partite: ultime notizie, statistiche e pronostici.

Con il successo per 129-115 sui New York Knicks nella quarta tappa del loro tour contro squadre della Eastern Conference, i Los Angeles Clippers hanno scavalcato i “cugini” dei Lakers e ora vantano il miglior record della lega (16-5). Merito dell’incredibile serie di vittorie conquistate nell’ultimo mese, vincendo dieci partite su undici. George e Leonard questa notte se la vedranno con Brooklyn, che da quando ha accolto ha aggiunto James Harden al suo roster ha il miglior attacco ma anche la peggior difesa. I Nets, dopo quattro successi di fila, si sono fatti sorprendere dai Wizards di Westbrook 149-149. In attesa che i Big Three trovino equilibrio, magari con qualche innesto tra i free agent, Los Angeles in questo match dovrebbe avere la meglio.

Nba: Indiana vuole voltare pagina

Un disastroso quarto quarto nell’ultimo match contro i Sixers ha impedito ai Pacers di tornare a vincere dopo la sconfitta con Charlotte. Contr Philadelphia, Indiana ha dilapidato un vantaggio di 20 punti crollando nel secondo tempo, anche per via di una pessima serata al tiro di Sabonis. Il riscatto dovrebbe arrivare contro i Grizzlies, reduci da un faticoso back-to-back. oltre che da una doppia sfida vincente contro i San Antonio Spurs, battuti prima 129-112 e poi 133-102. I Pacers difendono male da tre punti, statistica in cui la franchigia del Tennessee non eccelle, essendo una delle ultime cinque squadre della Nba per efficienza dal tiro dietro l’arco.

Nba
I Pacers durante un time out con coach Nate Bjorkgren (Getty Images)

Nba: Portland, occhio ai Wizards

Dopo aver perso 134-106 contro i Bucks, Portland sarà di nuovo in campo per due notti consecutive contro i Washington Wizards. La settimana di riposo forzato per i vari casi di Covid-19 sembra aver fatto perdere il ritmo partita ai Trail Blazers, sconfitti tre volte nelle ultime quattro gare. L’assenza di un secondo violino come McCollum sta pesando e anche lo stesso Lillard pare ne risenta: a Milwaukee il play ha giocato una delle peggiori partite in termini di punti, solamente 17. Anche Washington è stata ferma a lungo per i protocolli anti-pandemia e al rientro è stata battuta quattro volte di fila. Ha rialzato la testa due notti fa giocando una gara stratosferica contro i Nets di Harden, Durant e Irving, superati 149-146 ed è pronta a fare lo stesso contro Portland, che solitamente soffre i back-to-back.

Nba: inizia il tour ad Ovest dei Celtics

I Celtics sono reduci da una gara abbastanza sfortunata contro gli eterni rivali dei Lakers, vincenti al Garden 96-95. Non sono bastati i 30 punti di Tatum e i 28 di Brown, come al solito i migliori tra gli uomini di coach Stevens, sia sul piano offensivo che difensivo. Le cinque sconfitte nelle ultime sette partite hanno fatto scivolare Boston al quarto posto della Eastern Conference con un record di 10-8.
Stanotte inizia il loro tour ad Ovest: la prima tappa è quella di San Francisco contro i Golden State Warriors. Steph Curry è compagni avranno l’umore alto dopo la doppia vittoria sui Timberwolves e quella contro Detroit, ma potrebbero soffrire una delle difese meglio organizzate dell’Nba come quella dei Celtics.

Leggi anche: Championship: i pronostici sulle partite del 2 e 3 febbraio

Le possibili vincenti

Toronto Raptors (Orlando Magic-Toronto Raptors, 3 febbraio ore 1:00)
Los Angeles Clippers (Brooklyn Nets-Los Angeles Clippers, 3 febbraio ore 1:30)
Indiana Pacers (in Indiana Pacers-Memphis Grizzlies, 3 febbraio ore 2:00)
Washington Wizards (Washington Wizards-Portland Trail Blazers, 3 febbraio ore 2:00)
Boston Celtics (Golden State Warriors-Boston Celtics, 3 febbraio ore 4:00)
Utah Jazz (in Utah Jazz-Detroit Pistons, 3 febbraio ore 4:00)

Partite da oltre 220 punti complessivi

Brooklyn Nets-Los Angeles Clippers, 3 febbraio 1:30
Washington Wizards-Portland Trail Blazers, 3 febbraio ore 2:00
Utah Jazz-Detroit Pistons, 3 febbraio 4:00