Esonero Pirlo, crolla la quota. Il ritorno di Sarri in Serie A

Esonero Pirlo
Andrea Pirlo (Getty Images)

Esonero Pirlo, quota in calo: la Juventus valuta di cambiare allenatore. A rischiare più di tutti al momento però è un altro tecnico: Cesare Prandelli, reduce dalla batosta della Fiorentina contro il Napoli.

La sconfitta nello scontro diretto contro l’Inter ha fatto aumentare lo svantaggio dalle prime posizioni della classifica per i bianconeri. Il decimo Scudetto consecutivo dopo la battuta d’arresto di ieri sembra più lontano. Non tanto per il divario in classifica, pesante ma ancora recuperabile. A fare preoccupare il presidente Agnelli è stata soprattutto la prestazione, sconcertante. I tifosi sono infuriati e sarebbe riduttivo dare la colpa al solo Andrea Pirlo. I dirigenti Pavel Nedved e Fabio Paratici dopo tanti anni in cabina di comando potrebbero essere costretti a lasciare la Juventus, di errori ne sono stati commessi nell’ultimo periodo e anche il caso Suarez ha del clamoroso.

Inter-Juventus
Andrea Pirlo e Arturo Vidal (Getty Images)

Leggi anche: Inter-Juventus: i meme più condivisi sul web

Non solo Pirlo: anche Prandelli è a rischio esonero. Futuro già deciso per Sarri?

A pagare per primo quando i risultati sono negativi è solitamente l’allenatore. L’ultimo della lista è stato Giampaolo, sostituito da Nicola.

Ed è per questo motivo che in casa Juventus Pirlo è inevitabilmente nel mirino. Il presidente Andrea Agnelli ha grande fiducia in lui e non vorrebbe “bruciarlo”, ma se la situazione dovesse precipitare un cambio in panchina diventerebbe inevitabile. Le quote dei bookmaker spingono in tal senso, in una settimana si sono abbassate da 5.50 a 4.50. Un calo che era iniziato dopo l’inattesa batosta in casa contro la Fiorentina, quando la panchina di Pirlo era solidissima grazie all’impresa del Camp Nou che avevano notevolmente alzato la quota di questo speciale mercato.

A proposito di Fiorentina, al momento l’allenatore di Serie A che rischia maggiormente – escludendo Di Francesco non quotato, in campo stasera contro il Milan – è proprio Cesare Prandelli. Il clamoroso 6-0 subito allo stadio “Maradona” ha subito cancellato l’impresa dello Juventus Stadium. Miglioramenti sul piano del gioco rispetto alla gestione Iachini non se ne sono visti, e con la zona retrocessione così vicina il presidente Commisso potrebbe cambiare ancora una volta. L’allontanamento di Prandelli è a 2.50, in calo rispetto alla quota 3.00 di una settimana fa.

Da registrare inoltre un calo nella quota di Paulo Fonseca, da 9.00 a 7.00. Il principale indiziato a prenderne il posto è Maurizio Sarri, bancato a 2.50 come prossimo allenatore della Roma entro il mese di settembre del 2021.