Notte di Capodanno 2020, cucù “con sorpresa” nel doodle di Google

Notte di Capodanno 2020
(Screenshot Google)

Arriva il doodle della Notte di Capodanno 2020. Google saluta l’anno che se ne va e dà il benvenuto al 2021 con una sorpresa “scoppiettante”. Ecco il logo celebrativo di San Silvestro.

Ancora una volta, Google ha voluto celebrare l’arrivo dell’anno nuovo in grande stile. Alla sua solita maniera, se vogliamo, ovvero creando un doodle celebrativo che sostituirà, per tutto il giorno, il classico logo aziendale. Per vedere cosa si è inventata stavolta l’azienda con sede a Mountain View, non dovrete fare altro che andare sulla homepage del motore di ricerca.

Leggi anche: Capodanno, 5 cose che devi avere per dare il benvenuto al 2021

Il cambiamento vi balzerà subito all’occhio. Il logo è sempre lì, in bella mostra al di sopra della barra di ricerca, ma è sapientemente addobbato a festa con lampadine multicolor che danzano a ritmo. Un’immagine già di per sé allegra e festosa, ma le sorprese pensate dal colosso Google per i suoi aficionados non finiscono qui.

Il cuore pulsante del doodle per la notte di Capodanno 2020 è un graziosissimo orologio a cucù che sobbalza su se stesso, in armonia con le lucine che si accendono e si spengono in una coreografia davvero brillante. Tuttavia, la sorpresa più grande arriva solo nel momento in cui l’utente clicca sul cucù.

Coriandoli a festa per la notte di Capodanno 2020

Notte di Capodanno 2020
(Screenshot Google)

Il click ci reindirizza alla pagina di ricerca “Notte di San Silvestro”. E, nel giro una frazione di secondo, inizia lo spettacolo vero e proprio. Una cascata di coriandoli dai mille colori arriva dall’alto, per poi volteggiare allegramente sugli gli schermi dei nostri pc e dispositivi mobili.

Una sorpresa come sempre graditissima, quella di Google, che per questa notte di Capodanno 2020 ci ha davvero stupiti con un doodle che più festoso e beneaugurante di così proprio non si poteva. Ancor più scenografico, probabilmente, di quello dello scorso anno, che pure era stato acclamatissimo dai fan del colosso californiano.

Rappresentava, come vi avevamo raccontato qui, un paesaggio metropolitano. In primo piano non c’era quindi un cucù, ma la mascotte che Google usa per il meteo, ovvero la rana Froggy. Sullo sfondo, poi, c’era una baia illuminata a festa dai fuochi d’artificio che si riflettevano nell’acqua.