Inter, Champions League: cosa serve per passare agli ottavi

@ getty images

Tre vittorie ottenute in sette giorni hanno restituito all’Inter un po’ di serenità dopo un periodo piuttosto turbolento. I successi conquistati in campionato contro Sassuolo e Bologna permettono ai nerazzurri di proseguire la propria rincorsa verso la vetta della classifica, occupata dal Milan, che dista al momento cinque punti.

In Champions League, invece, la squadra di Antonio Conte è riuscita a rimanere in corsa per il passaggio agli ottavi di finale vincendo 3-2 sul campo del Borussia Moenchengladbach martedì scorso. Adesso restano gli ultimi 90 minuti di fuoco in cui bisognerà battere al Meazza lo Shakhtar Donetsk e sperare in buone notizie provenienti dalla sfida che si giocherà in Spagna tra il club tedesco e il Real Madrid. 

All’Inter potrebbe non bastare la vittoria in un girone che si è rivelato molto più combattuto del previsto, dove tutte e quattro le squadre hanno ancora la possibilità di accedere al turno successivo.

LEGGI ANCHE: Zenit-Borussia Dortmund, Champions League: pronostici

Inter, cosa serve per passare agli ottavi

antonio conte
Antonio Conte (Getty Images)

Affinché l’Inter prosegua il proprio cammino in Champions ci sono sostanzialmente due scenari, che dipendono, ovviamente, dalla conquista dei tre punti contro lo Shakhtar Donetsk. Con una vittoria la squadra di Conte potrebbe essere tagliata fuori dagli ottavi soltanto nel caso in cui Real Madrid e Borussia Monchengladbach pareggiassero nello scontro diretto.

Se, invece, i tedeschi batteranno gli spagnoli, i nerazzuri passeranno il turno insieme al Borussia. Viceversa, se la vittoria sarà conquistata dalle “merengues”, saranno Real Madrid e Inter ad accedere alla fase successiva. In entrambi i casi l’Inter passerebbe comunque il turno da seconda, vista l’impossibilità matematica di raggiungere il primo posto.

Inoltre, con un successo sugli ucraini, i nerazzurri avrebbero la certezza di proseguire il proprio cammino in ambito continentale, partecipando quanto all’Europa League.

Una magra consolazione alla cui, dalle parti della Pinetina, non si vuole assolutamente pensare.

Perché si parla di possibile “biscotto” in Real Madrid-Borussia

Il “biscotto” sarebbe relativo al pareggio in Real Madrid-Borussia, che qualificherebbe entrambe le contendenti in caso di contemporanea vittoria dell’Inter. Un rischio che però non dovrebbe sussistere data la simultaneità delle partite. E soprattutto vista la possibilità che anche Inter-Shakhtar finisca in pareggio. Questa combinazione infatti eliminerebbe la squadra di Zidane, che salirebbe a 8 punti insieme agli ucraini che però sono in vantaggio negli scontri diretti avendo vinto sia a Madrid che in casa.