Champions League, tutte le combinazioni per passare il turno

@ getty images

Champions League, mancano 180 minuti alla conclusione della fase a gironi. Due partite nelle quali molte squadre si giocheranno la possibilità di andare avanti nella competizione.

Allo stato attuale Bayern Monaco, Manchester City, Chelsea, Siviglia, Barcellona e Juventus, hanno già staccato il pass per gli ottavi di finale. Fuori dalla lotta invece, Marsiglia, Midtjylland, Krasnodar, Rennes, Zenit, Dinamo Kiev e Ferencvaros.

Nella quinta giornata potrebbero ottenere la qualificazione matematica Atletico Madrid, Borussia Mönchengladbach, Real Madrid, Porto, Liverpool, Borussia Dortmund, Lazio e Manchester United.

Analizziamo la situazione nel dettaglio, per capire meglio quali potrebbero essere i verdetti definitivi tra martedì e mercoledì.

LEGGI ANCHE: Inter, Champions League: cosa serve per passare agli ottavi

Champions League, i possibili verdetti della quinta giornata

Nel gruppo A, il Bayern Monaco, campione d’Europa in carica, si è già aggiudicato il passaggio del turno e il primo posto, che attualmente occupa con 12 punti. L’Atletico Madrid, che si è un po’ complicato la vita, segue con 5, mentre Lokomotiv Mosca e Salisburgo, hanno rispettivamente 3 punti e 1. Alla luce di questo, l’Atletico si qualifica se batte il Bayern e la Lokomotiv non batte il Salisburgo. La Lokomotiv sarà fuori se perde contro il Salisburgo e l’Atlético evita la sconfitta contro i tedeschi, oppure se pareggia e l’Atlético batte il Bayern. Il Salisburgo invece,  non può arrivare agli ottavi se perde contro la Lokomotiv (diventerebbe matematicamente quarto), oppure se entrambe le partite terminano in parità, oppure, semplicemente, se l’Atletico riuscirà a battere il Bayern.

Nel gruppo B, la classifica dice Borussia Mönchengladbach 8, Real Madrid 7, Shakhtar Donetsk 4, Inter 2. Il Borussia passa il turno se batte l’Inter, oppure se pareggia e lo Shakhtar non vince contro il Real Madrid. Gli spagnoli vanno agli ottavi in caso di vittoria contro lo Shakhtar. In questa maniera, inoltre, gli ucraini sarebbero eliminati. L’Inter è obbligata a vincere contro il Mönchengladbach per rimanere in corsa.

Zinedine Zidane (Getty Images)

Nel gruppo C, il Manchester City è già qualificato, avendo 12 punti in classifica. Il Porto, con 9 punti, si qualifica se evita la sconfitta contro gli inglesi, oppure se l’Olympiacos, che ha 3 punti,  non batte il Marsiglia. La squadra greca deve vincere e sperare che gli altri risultati la mantengano a galla.

Nel gruppo D, Atalanta e Ajax, si giocheranno la qualificazione nello scontro diretto dell’ultima giornata. Entrambe le squadre hanno 7 punti in classifica e sono dietro al Liverpool, capolista con 9. Agli inglesi basterà non perdere contro la squadra di Amsterdam, per essere matematicamente sicuri di passare agli ottavi.

La situazione negli altri gruppi

Nel gruppo E, Chelsea e Siviglia si giocheranno il primo posto nello scontro diretto in Spagna, mentre la sfida tra Krasnodar e Rennes, sarà determinante per capire chi arriverà terzo e potrà continuare il proprio cammino in Europa League.

Nel gruppo F, la situazione vede Borussia Dortmund 9, Lazio 8, Bruges 4, Zenit 1. I tedeschi vanno avanti battendo la Lazio o anche evitando la sconfitta, se il Bruges non dovrebbe riuscire a battere lo Zenit.  La Lazio passa in caso di vittoria a Dortmund, oppure se il Bruges perde contro lo Zenit, o ancora se entrambe le partite terminano in parità.

Nel gruppo G, Barcellona e Juventus sono già matematicamente qualificate, con il club catalano che potrebbe classificarsi primo se batte il Ferencváros e la Juve non batte la Dynamo, oppure se pareggia e i bianconeri perdono.

Nel gruppo H, ci sono Manchester United con 9 punti, Paris Saint Germain e Lipsia a 6, İstanbul Başakşehir con 3. La situazione è quindi aperta a diversi scenari, con il Manchester United che si qualifica se non perde con il Psg, e arriva aritmeticamente primo se vince e il Lipsia non vince, oppure se pareggia e il Lipsia perde. Si gioca tutto il Başakşehir, che dovrà battere il Lipsia per rimanere in corsa.