Francia-Svezia, Nations League: pronostici e analisi

Francia-Svezia
Kanté dopo il gol al Portogallo (Getty Images)

Francia-Svezia è una partita della sesta giornata di Nations League ed è in programma martedì alle 20:45. Il match verrà disputato allo Stade de France di Saint-Denis, in Francia: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici.

FRANCIA – SVEZIA | martedì ore 20:45

Il successo ottenuto in Portogallo grazie al sigillo di Kanté ha qualificato la Francia alla fase finale della Nations League con un turno d’anticipo. I campioni del mondo saranno dunque impegnati nelle restanti quattro gare che si giocheranno nei prossimi mesi di ottobre e novembre e che decreteranno chi succederà ai portoghesi nell’albo d’oro della manifestazione.

Anche in caso di sconfitta a Saint-Denis con la Svezia, la selezione transalpina sarebbe qualificata lo stesso, forte degli scontri diretti a favore con i lusitani. Per la Francia sarà perciò poco più di un’amichevole, ma il ct Deschamps ci tiene a fare bene, a maggior ragione dopo l’incredibile scivolone con la Finlandia di una settimana prima.

Francia-Svezia
Kulusevski (Getty Images)

La Svezia, invece, si è rimessa in gioco battendo la Croazia e raggiungendola in classifica a quota tre punti. Lo juventino Kulusevski e il difensore del Dalian Pro Danielson hanno regalato al discusso ct Jan Andersson la possibilità di evitare una retrocessione che sembrava già scritta. I croati, però, sono in vantaggio per via del maggiore numero di gol segnati: questo significa che anche una vittoria in casa della Francia potrebbe non bastare per restare in Lega A. La Svezia, dunque, non sarà padrona del proprio destino, ma è costretta a tifare contemporaneamente Portogallo.

Francia-Svezia, le ultime notizie sulle formazioni

La Francia ha poco da chiedere a questa partita ed il selezionatore Didier Deschamps ne approfitterà per dare una maglia da titolare a chi ha giocato poco. Intanto non ci sarà Kanté, l’eroe di Lisbona, che è stato squalificato dopo il giallo rimediato contro il Portogallo. Il tecnico a centrocampo dovrebbe confermare Rabiot, che è in un buon periodo, e dare fiducia a Tolisso e Nzonzi. In attacco potrebbe partire dal primo minuto Marcus Thuram: per il figlio di Lilian sarebbe l’esordio in una gara ufficiale. Possibile panchina, invece, per Mbappé. Lenglet e Digne si riprenderanno i loro posti in difesa. Maignan sostituirà Lloris tra i pali.

Gli unici cambi che opererà il ct svedese rispetto al match con la Croazia saranno in mezzo al campo. Fuori lo squalificato per somma di ammonizioni Ekdal, dentro Svanberg. Anche Claesson potrebbe essere preferito a Larsson. Kulusevski giocherà nuovamente in posizione più avanzata, e cioè vicino all’unico attaccante Berg, dove sembra avre un impatto maggiore.

Il pronostico

La Francia resta favorita per la vittoria in una partita da meno di tre gol complessivi in cui la Svezia potrebbe restare a secco di gol.

Le probabili formazioni di Francia-Svezia

FRANCIA (4-3-3): Maignan; Pavard, Varane, Lenglet, Digne; Nzonzi, Rabiot, Tolisso; Griezmann, Thuram, Giroud.
SVEZIA (4-4-2): Olsen; Lustig, Lindelof, Danielson, Bengtsson; Forsberg, Olsson, Svanberg, Claesson; Kulusevski, Berg.

POSSIBILE RISULTATO: 2-0