Serbia-Scozia, spareggi Euro 2020: formazioni e pronostici

Serbia-Scozia
Sergej Milinkovic-Savic (Getty Images)

Serbia-Scozia è una partita degli spareggi di qualificazione a Euro 2020 e si gioca giovedì alle 20:45: statistiche, probabili formazioni, pronostici.

SERBIA – SCOZIA | giovedì ore 20:45

Serbia e Scozia sono approdate alla finale degli spareggi per Euro 2020 al termine di due gare secche che si sono rivelate più complicate del previsto. La selezione balcanica ha eliminato in trasferta la Norvegia di Haaland dopo i tempi supplementari: ad Oslo, nel mese scorso, è stato decisivo il centrocampista della Lazio, Milinkovic-Savic, che ha risolto il match con una doppietta nonostante fosse subentrando dalla panchina a dieci minuti dalla fine. I britannici, invece, hanno estromesso dai giochi Israele ai calci di rigore, dopo uno 0-0 senza grandi occasioni da una parte e dall’altra.

Per entrambe si tratta di un’occasione irripetibile. La Serbia non ha mai partecipato ad una campionato europeo dalla dissoluzione della Jugoslavia come entità politica, mentre la Scozia non prende parte alla rassegna continentale addirittura da ventiquattro anni. A Belgrado non ci saranno tifosi per via della pandemia, ma intorno a questo incontro c’è tanto entusiasmo, in quanto si tratta di due nazionali molto seguite dai rispettivi tifosi.

Tumbakovic, il ct della Serbia, ha a disposizione giocatori di qualità assoluta che militano da anni nelle più prestigiose leghe d’Europa – da Milinkovic-Savic a Kolarov, da Milenkovic a Tadic – ma che in nazionale non riescono ad essere costanti ed a sfruttare tutto il loro potenziale. La Scozia invece non ha una rosa che eccelle a livello qualitativo, ma Steve Clarke può fare affidamento su un gruppo coeso, ruvido in campo, che non si fa battere facilmente.

Serbia-Scozia
L’esultanza dei giocatori scozzesi dopo un gol (Getty Images)

Nel 2020, oltre al playoff con la Norvegia, la Serbia non ha mai vinto ed in Nations League rischia la retrocessione. La Scozia, al contrario, è reduce da otto risultati consecutivi. I precedenti sorridono agli scozzesi, che uscirono imbattuti – un pareggio e una vittoria – nel doppio scontro durante le qualificazioni ai Mondiali 2014.

Serbia-Scozia: le ultime sulle formazioni

Milinkovic-Savic ha raggiunto Belgrado dopo l’ok dell’Asl di Roma in merito alle restrizioni per il coronavirus e si è unito ai compagni con un giorno di ritardo. Tumbakovic lo schiererà sulla trequarti insieme a Tadic. Entrambi copriranno le spalle all’attaccante del Fulham, Mitrovic, cannoniere della sua nazionale nelle qualificazioni. Assente Djuricic per essere risultato positivo al Covid-19.

La Scozia dovrà fare a meno di due giocatori importanti come Fraser e Hanley, bloccati da problemi fisici. In attacco, insieme a Dykes, dovrebbe giocare in coppia con Christie, mentre Tierney è tornato disponibile e prenderà il suo posto nella difesa a tre con McTominay e McKenna. A centrocampo Clarke spera che McGinn possa ripetere le ultime eccellenti prestazioni.

Il pronostico

La qualità della Serbia alla fine dovrebbe prevalere sulla compattezza e sull’agonismo degli scozzesi, in una partita meno di tre gol complessivi.

Le probabili formazioni di Serbia-Scozia

SERBIA (3-4-2-1): Dmitrovic; Milenkovic, Pavlovic, Kolarov; Lazovic, Maksimovic, Gudelj, Ristic; Tadic, Milinkovic-Savic; Mitrovic.
SCOZIA (3-5-2): Marshall; McTominay, McKenna, Tierney; O’Donnell, McGinn, Jack, McGregor, Robertson; Christie, Dykes.

POSSIBILE RISULTATO: 1-0