Italia-Danimarca, calcio femminile: tv, streaming, formazioni

Pernille Harder ai tempi del Wolfsburg (Bigstockphoto/katatonia82)

Italia-Danimarca è una partita di calcio femminile valida per le qualificazioni agli Europei e si gioca martedì alle 17:30: la diretta in tv su Rai 2, lo streaming su internet e le probabili formazioni.

La nazionale di calcio femminile dell’Italia oggi gioca una partita molto importante per il suo girone di qualificazione ai prossimi Europei. L’avversaria sarà la Danimarca, prima in classifica nel girone. L’Italia, che è reduce dal 5-0 in Bosnia del 22 settembre, se la vedrà con un’avversaria tostissima che sei giorni fa ha preso a pallate Israele segnando quattro gol.

Alla fase finale degli Europei, che si disputeranno dal 6 al 31 luglio 2022 in Inghilterra, prenderanno parte 15 squadre più le padrone di casa. Si qualificano le vincitrici dei 9 gironi e le 3 seconde con i migliori risultati contro 1ª, 3ª, 4ª e 5ª; per le altre 6 seconde spareggi per gli ultimi tre posti ad aprile 2021. In ottica primo posto questa partita è dunque di fondamentale importanza, visto che al momento la Danimarca ha tre punti in più dell’Italia avendo però giocato una partita in più.

E c’è grande curiosità per vedere all’opera Pernille Harder, l’acquisto più costoso della storia del calcio femminile, passata dal Wolfsburg al Chelsea per 350mila euro.

Leggi anche: Sampdoria-Salernitana, Coppa Italia: probabili formazioni e pronostici

Come vedere Italia-Danimarca in diretta tv e streaming

Italia-Danimarca è in programma martedì alle 17:30 e si giocherà allo stadio “Castellani” di Empoli. Si può vedere in diretta TV in chiaro su Rai Due. Sarà possibile inoltre vedere Italia-Danimarca anche in streaming sulla piattaforma Rai Play e sul sito di Rai Sport.

Le probabili formazioni

ITALIA (4-4-2): Giuliani; Bartoli, Salvai, Linari, Boattin; Rosucci, Giugliano, Cernoia, Bonansea; Girelli, Sabatino.
DANIMARCA (3-4-3): Larsen; Sevecke, Boye Sorensen, Veje; N. Sorensen, Troelsgaard, Pedersen, Svava; Harder, Larsen, Nadim.