NBA, la gran rimonta dei Nuggets contro i Clippers

nuggets jokic murray
Jamal Murray e Nikola Jokic (NBA/YouTube)

I Denver Nuggets giocheranno la finale di Western Conference dopo aver battuto per 104-89 i Los Angeles Clippers in gara 7 dei playoff NBA, alla AdventHealth Arena. È stata una delle partite finora più emozionanti e avvincenti di tutti i playoff, in corso in Florida nella “bolla” del Walt Disney World Resort, vicino Orlando. I Clippers erano inseriti fin dall’inizio nel gruppetto di tre squadre favorite per la vittoria del titolo, insieme ai Milwaukee Bucks, eliminati, e ai Los Angeles Lakers, prossimi avversari dei Nuggets.

Per Denver è la seconda clamorosa rimonta da uno svantaggio di 3-1, dopo quella contro Utah Jazz. Mai nessuna squadra in NBA ci era riuscita in una stessa edizione dei playoff. Jamal Murray ha segnato 40 punti ed è stato il giocatore più determinante a canestro. Ma tutta la squadra in generale ha ricevuto apprezzamenti da parte degli addetti per la forza e la tenacia dimostrate proprio nei momenti più difficili del torneo.

Nuggets-Clippers, la gran partita di Murray e Jokic

Oltre a Murray uno dei giocatori di Denver più celebrati dai cronisti è stato il serbo Nikola Jokic, uno dei centri più forti di tutto il campionato. Mettendo a segno 16 punti, 13 assist e 22 rimbalzi è diventato il primo giocatore della NBA a ottenere una tripla doppia in una gara 7 dei playoff. Già pochi secondi prima della fine del terzo quarto era a 12 punti, 11 assist e 19 rimbalzi.

Gli unici altri due giocatori nella storia della NBA a segnare una tripla doppia con almeno 20 rimbalzi in una partita dei playoff erano stati Kevin Garnett e Tim Duncan. A fine gara Murray e Jokic hanno chiuso con 56 punti in due, ma il contributo fondamentale di Jokic si è manifestato stavolta prevalentemente in altri aspetti del gioco. Il serbo, che in gara 6 aveva segnato 34 punti, in gara 7 ha tirato soltanto 13 volte.

I Nuggets giocheranno la prima partita delle finali di Western Conference sabato prossimo contro i Los Angeles Lakers di LeBron James.