Fantacalcio, asta 2020/2021: i consigli per i portieri

Fantacalcio
Il portiere del Napoli Alex Meret (Bigstockphoto/canno73)

Affidarsi alla famosa “griglia” dei portieri nel Fantacalcio è sempre stato molto importante, forse stavolta lo sarà meno. Questa stagione infatti per via della pandemia inizierà ancora senza tifosi sugli spalti, almeno fino a metà ottobre. La speranza è che gli stadi possano essere riaperti al pubblico al più presto, ma se così sarà l’ingresso sarà comunque ridotto e gli stadi non certo pieni.

Come già visto nel finale dello scorso campionato, il fattore campo sarà meno decisivo e di conseguenza la perfetta alternanza tra portieri, in modo tale da averne sempre almeno uno che gioca la sua partita in casa, meno rilevante.

Nella scelta dell’estremo difensore è giusto affidarsi a portieri che giocano in squadre con moduli difensivi, e che mirano a subire pochi gol. Un esempio è la Fiorentina di Iachini, che difficilmente rinuncerà al 3-5-2 suo marchio di fabbrica. I numeri difensivi dei viola dovrebbero migliorare rispetto alla scorsa stagione, come del resto già avvenuto a fine campionato. Nelle ultime otto giornate la Fiorentina ha subito solo cinque gol. Il titolare sarà Dragowski ma dopo il lockdown si è fatto valere Terracciano, motivo per cui conviene ingaggiarli tutti e due.

Se si vuole puntare sull’alternanza perfetta tra portieri usando la griglia, il portiere da affiancare a Dragowski è Skorupski. Sicuramente valido, ma il Bologna gioca un calcio più offensivo e la difesa non sarebbe nuova a delle imbarcate. Da utilizzare quindi solo nelle occasioni in cui il Bologna gioca in casa contro squadre di media o bassa classifica.

Leggi anche: Fantacalcio, asta 2020/2021: i consigli per i difensori

Fantacalcio, gli altri portieri suggeriti

Fantacalcio
Il portiere dell’Atalanta Pierluigi Gollini (Bigstockphoto/canno73)

I nomi più gettonati all’asta saranno inevitabilmente Donnarumma, Handanovic e Szczesny, ma tra le squadre di alta classifica potrebbe andare bene la coppia del Napoli formata da Ospina e Meret. Due portieri validi in un Napoli che da quando c’è Gattuso difende meglio e subisce pochi gol. Senza un eccessivo esborso di crediti potrebbe essere un affare.

Una valida alternanza per chi vuole comunque affidarsi alla griglia dei portieri è quella tra Atalanta e Verona, due squadre che hanno finito lo scorso campionato rispettivamente con la sesta e nove migliore difesa. Occhio però: il titolare dell’Atalanta Gollini è infortunato e resterà fuori almeno fino alla metà di ottobre, ecco perché è fondamentale in caso prendere anche Sportiello e il titolare del Verona Silvestri.