Formula 1: Vettel alla Aston Martin al posto di Perez, nel 2021

vettel ferrari formula 1
Sebastian Vettel (canno73/Bigstockphoto)

Sebastian Vettel, pilota tedesco della Ferrari in Formula 1, correrà nel 2021 per la Aston Martin. È il nome che a partire dalla prossima stagione assumerà l’attuale squadra Racing Point dell’imprenditore americano Lawrence Stroll, dopo aver stretto ad aprile scorso un accordo commerciale con lo storico marchio inglese. Il futuro di Vettel in Formula 1 era da tempo argomento di discussione in seguito alla mancata proposta di rinnovo da parte della Ferrari.

Nel 2021 Vettel correrà con il compagno di squadra Lance Stroll, figlio dell’attuale proprietario del team. In mattinata la Racing Point aveva comunicato la conclusione del contratto con l’attuale pilota Sergio Perez alla fine di questa stagione. Appena l’anno scorso il messicano aveva firmato un contratto triennale, e ora la sua permanenza in Formula 1 nel 2021 non è scontata.

Vettel in Aston Martin, come ci si è arrivati

Sebastian Vettel Ferrari
Sebastian Vettel (canno73/Bigstockphoto)

Vettel, quattro volte campione del mondo con la Red Bull dal 2010 al 2013, ha compiuto trentatré anni a luglio scorso. Il suo ruolo di prima guida in Ferrari, con cui gareggia dal 2015, era stato messo in discussione nella passata stagione dall’arrivo del ventiduenne pilota monegasco Charles Leclerc. La Ferrari ha comunicato a maggio scorso la fine del rapporto con Vettel al termine di questa stagione.

La reazione di Vettel a quel comunicato era apparsa nei giorni seguenti tutt’altro che concordata. Il tedesco aveva detto di non aver mai ricevuto né una proposta di rinnovo né un precedente avvertimento riguardo all’intenzione della squadra di non proseguire il rapporto. Di fatto aveva smentito la versione diffusa dalla Ferrari a proposito di un comune accordo tra le parti.

A quel punto il mercato dei piloti in Formula 1 ha subìto pesanti ripercussioni. La Ferrari ha annunciato di aver assunto il pilota spagnolo Carlos Sainz. Il suo attuale sedile in McLaren sarà occupato l’anno prossimo dall’australiano Daniel Ricciardo, che a sua volta lascerà il posto allo spagnolo Fernando Alonso. Il trentottenne spagnolo, due volte campione del mondo proprio con la Renault (nel 2005 e nel 2006), tornerà in Formula 1 dopo un’assenza di due stagioni. La sua ultima squadra era stata la McLaren.

Leggi anche: Mihajlovic: “Com’è che li chiamano? Haters? Io le chiamo merde”

Le dichiarazioni di Vettel

Per me è una nuova avventura in una casa automobilistica leggendaria”, ha detto Vettel annunciando il suo accordo con la Aston Martin. Il pilota tedesco ha subito espresso un apprezzamento esplicito delle attuali prestazioni della macchina, la Racing Point, che resterà presumibilmente la “base” per lo sviluppo della vettura della prossima stagione. Vettel guiderà la prima Racing Point marchiata Aston Martin e motorizzata Mercedes, in base all’accordo stretto tra le due case automobilistiche alla fine del 2018.

La Racing Point è attualmente quarta nella classifica dei costruttori di Formula 1, dietro Mercedes, Red Bull e McLaren, e davanti a Renault e Ferrari. Proprio intorno alla RP20, la vettura sviluppata dalla Racing Point, si era concentrata l’attenzione degli avversari e degli addetti ai lavori. Le profonde similitudini con la macchina Mercedes della stagione scorsa hanno portato i team rivali a presentare un ricorso ufficiale alla FIA.

La Racing Point ha quindi ricevuto una multa da 400 mila euro e una penalizzazione di 15 punti nella classifica costruttori. Oggi sarebbe altrimenti la terza squadra con più punti nel Mondiale di Formula 1 2020.