Chelsea, acquisti top: formazione tipo per la Premier League

Chelsea-Siviglia
L'allenatore del Chelsea Lampard (Bigstockphoto/Cosmin Iftode)

La nuova sessione ufficiale di calciomercato deve ancora iniziare ma c’è già una squadra che in Europa si è rinforzata più di tutte e si candida a vincere la Premier League: il Chelsea del presidente Roman Abramovich.

Ancora deve ufficialmente iniziare, ma possiamo affermare che il mercato estivo 2020-21 una regina ce l’ha già. Nessuna squadra in tutto il panorama calcistico mondiale ha speso in questi ultimi mesi come il Chelsea del paperone russo Roman Abramovich, tornato a investire pesantemente nella squadra londinese dopo diversi anni.

In attesa di scoprire in che modo la bomba Messi sconvolgerà il mondo del calcio nelle prossime settimane, sul gradino più alto del podio degli acquisti al momento ci sono i Blues, che nel frattempo hanno battuto sul tempo sceicchi e magnati cinesi e statunitensi, tirando fuori una cifra monstre che si aggira intorno ai 250 milioni di euro.

Buona parte di questi soldi è frutto del reinvestimento degli introiti derivati dalle cessioni di Hazard e Morata, avvenute entrambe nella scorsa estate. Il Chelsea infatti aveva ricevuto delle sanzioni da parte della Fifa per non aver rispettato le regole del Fair Play finanziario e giocoforza è stato costretto a vendere i suoi gioielli migliori per far quadrare di nuovo i bilanci.

Leggi anche: Messi, offerta City al Barcellona: 100 milioni più tre calciatori

L’elenco degli acquisti

Chelsea
Kai Havertz del Bayer Leverkusen (Bigstockphoto/canno73)

L’acquisto più oneroso messo a segno dagli inglesi è stato quello del centrocampista tedesco Kai Havertz, dal Bayer Leverkusen per 100 milioni di euro. Nello scorso giugno, sempre dalla Germania, aveva viaggiato in direzione Londra Timo Werner. Punta di diamante della rivelazione Lipsia targato Ragnick e Nagelsmann, il cui cartellino è costato 60 milioni di euro. La campagna di rafforzamento è poi proseguita con il 27enne marocchino Ziyech dall’Ajax (40 milioni) e con il terzino sinistro Chilwell dal Leicester (56 milioni). L’altro botto è stato l’arrivo a parametro zero di Thiago Silva, colonna della difesa del Psg e ancora fresco di finale di Champions. Pur corteggiato da molti, il brasiliano ha scelto di proseguire la sua carriera in Inghilterra. Ciliegina sulla torta, il promettente difensore francese classe ’99 Malang Sarr, svincolatosi dal Nizza.

Come potrebbe giocare il Chelsea 2020/2021

Chelsea
Thiago Silva (bigstockphoto)

Investimenti che proiettano il Chelsea tra le favorite per il titolo della prossima Premier League. Sicuramente gli uomini allenati da Frank Lampard hanno le carte in regola per diventare il terzo incomodo nella lotta tra Liverpool e Manchester City.

Le cessioni – sulla lista dei possibili partenti pare ci siano i centrocampisti Kanté, seguito dall’Inter, e Jorginho – non dovrebbero andare a indebolire una rosa di tutto rispetto che si plasma alla perfezione sopra il rodato 4-3-3 del tecnico inglese, che predilige un gioco moderno votato all’attacco. Thiago Silva porta la giusta esperienza in una difesa lo scorso anno troppo perforata, con Chilwell pronto a dare il cambio all’usurato Azpilicueta. Centrocampo giovane e frizzante con le incursioni di Havertz, un vero tuttofare che può giocare anche da falso nueve. Insieme al veloce Ziyech, avrà il compito di verticalizzare per soddisfare il killer instict di Timo Werner, attesissimo alla sua prima apparizione in Premier e candidato a finire in doppia cifra. Senza dimenticare la conferma di Pulisic: in attesa di un portiere più affidabile di Kepa, in uscita dopo la scorsa pessima stagione, questo Chelsea può sognare in grande.

Formazione tipo Chelsea 2020/2021 (4-3-3): Caballero; James, Tomori, Thiago Silva, Chilwell; Kovacic, Kanté, Ziyech; Werner, Havertz, Pulisic.