Russian Premier League, pronostici partite 22 agosto

Zenit-Club Brugge
Lo stadio dello Zenit (Bigstockphoto)

URAL EKATERINBURG – KRASNODAR | sabato ore 13:00

Il Krasnodar ha avviato ormai da anni un bel progetto ed è abituato a collezionare buoni piazzamenti nella Russian Premier League. La squadra allenata da Murad Musaev ha cominciato in modo incoraggiante anche questo nuovo campionato, ottenendo sei punti nelle prime tre giornate.

L’Ural Ekaterinburg aveva chiuso male la scorsa stagione, subendo quattro sconfitte consecutive in partite ufficiali, e sta confermando le proprie difficoltà nella fase iniziale di quella attuale: nelle sfide contro Dinamo Mosca, Rubin Kazan e Lokomotiv Mosca, infatti, si è limitato a conquistare appena due punti.

Viste le premesse, i padroni di casa rischieranno di avere ulteriori problemi e faticheranno a ottenere una vittoria.

Il pronostico

È probabile che il Krasnodar conquisti almeno un punto.

Russian Premier League: le probabili formazioni di Ural Ekaterinburg-Krasnodar

URAL EKATERINBURG (4-2-3-1): Pomazun; Kulakov, Gerasimov, Rykov, Kalinin; Augustyniak, Bavin; Egorychev, Bicfalvi, Efremov; Panyukov.
KRASNODAR (4-1-4-1): Safonov; Petrov, Kaio, Martynovich, Ramirez; Gazinskiy; Wanderson, Olsson, Utkin, Suleymanov; Berg.

POSSIBILE RISULTATO: 1-2

ZENIT SAN PIETROBURGO – TAMBOV | sabato ore 17:00

Dopo aver chiuso la scorsa stagione con la conquista di Russian Premier League e Coppa nazionale, lo Zenit è partito benissimo anche in questa nuova annata calcistica: si è aggiudicato la Supercoppa di Russia a spese della Lokomotiv Mosca e ha vinto le prime tre partite disputate nel nuovo campionato. Il progetto tecnico di Sergey Semak, avviato nel 2018, continua a dare ottimi frutti.

Il Tambov è reduce da una rocambolesca permanenza in massima serie: è arrivato al terzultimo posto soltanto grazie alla classifica avulsa. Nemmeno quel piazzamento gli sarebbe bastato per ottenere direttamente la salvezza, peraltro, se la diffusione del coronavirus non avesse rivoluzionato l’organizzazione dell’attività agonistica, portando alla cancellazione degli spareggi promozione-retrocessione.

La formazione guidata in panchina da Sergey Pervushin sta continuando a esibire spesso i propri limiti e dovrebbe essere messa in crisi dal club di San Pietroburgo, pronto a mettersi in mostra sin dai minuti iniziali.

Il pronostico

Lo Zenit San Pietroburgo potrebbe arrivare all’intervallo in vantaggio, vincere e segnare più di un gol.

Russian Premier League: le probabili formazioni di Zenit San Pietroburgo-Tambov

ZENIT SAN PIETROBURGO (4-4-2): Kerzhakov; Karavaev, Rakitskiy, Lovren, Douglas Santos; Malcom, Ozdoev, Barrios, Rigoni; Azmoun, Dzyuba.
TAMBOV (3-4-2-1): Ryzhikov; Chicherin, Oyewole, Tetrashvili; Rybin, Ciuperca, Karasev, Kaplienko; Kostyukov, Panchenko; Obukhov.

POSSIBILE RISULTATO: 3-0

Leggi anche: Jupiler League, i pronostici sulla terza giornata del campionato belga

ROTOR VOLGOGRAD – SOCHI | sabato ore 19:00

Il Rotor Volgograd ha recentemente festeggiato la promozione insieme con il Khimki. Bisogna sottolineare, però, che queste squadre hanno anche avuto fortuna: occupavano i primi due posti della classifica, ma erano ancora coinvolte con altri club in una dura lotta per il salto di categoria, quando il campionato russo di seconda serie è stato interrotto in modo definitivo, vista l’impossibilità di portarlo a termine per i problemi legati al coronavirus.

Non a caso, entrambe le neopromosse stanno dimostrando di avere tantissimi problemi in massima serie: hanno conquistato un solo punto in tre giornate.

Il Sochi, invece, è ancora imbattuto in questa edizione della Russian Premier League. La sua serie utile potrebbe proseguire anche in occasione della sfida contro il Rotor, che non si preannuncia particolarmente ricca di insidie.

Il pronostico

È probabile che il Sochi conquisti almeno un punto.

Russian Premier League: le probabili formazioni di Rotor Volgograd-Sochi

ROTOR VOLGOGRAD (4-2-3-1): Dovbnya; Piskunov, Bayryev, Kozhemyakin, Stepanov; Pesegov, Makarov; Serchenkov, Aleinik, Zhigulev; Mullin.
SOCHI (3-4-3): Dzhanaev; Mevlja, Miladinovic, Terekhov; Margasov, Noboa, Tsallagov, Nabiullin; Burmistrov, Zabolotny, Joaozinho.

POSSIBILE RISULTATO: 1-2