SERIE A, ripresa allenamenti non prima del 4 maggio

Serie A
(Bigstockphoto)

Il presidente del consiglio Giuseppe Conte ieri in conferenza stampa ha annunciato il DPCM che tra le altre cose blocca ancora gli allenamenti delle squadre di Serie A almeno fino al 3 maggio. Un provvedimento che era comunque nell’aria. L’importante sarà farsi trovare pronti il 4 maggio per potere ripartire subito, senza perdere tempo prezioso. Almeno tre settimane di allenamenti sono indispensabili prima di potere riprendere le partite.

A questo proposito ha parlato anche il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, che ha fissato la possibile ripartenza proprio per il 4 maggio.

Leggi anche: I migliori film gratis da vedere in streaming su Rai Play

Serie A, le parole del ministro Spadafora

Queste le parole di Spadafora in una diretta su Facebook: “Desidero ringraziarvi per la proficua collaborazione dimostrata nelle ultime settimane per fare fronte comune contro l’emergenza e corrispondere al meglio alle esigenze del mondo sportivo. Il governo ha adottato misure rigorose e messo in campo risorse importanti, anche nel mondo dello sport. Siamo tuttora impegnati per elaborare e attuare gli interventi più idonei a fronteggiare la crisi e soprattutto accompagnare in sicurezza un percorso di ripresa. La mia intenzione è quella di non arretrare in alcuno degli obiettivi prefissati. Sono fiducioso che insieme riusciremo a perseguirli al meglio”.

Spadafora conclude così: “Ora è necessario attivare le Federazioni e gli altri soggetti del sistema sportivo per fare in modo che la ripresa degli allenamenti e delle attività avvenga presumibilmente dal 4 maggio nel rispetto delle indicazioni date dalle autorità sanitarie gli organismi scientifici”.

Per rimanere sempre aggiornato sui contenuti di questo sito e di queste pagine iscriviti al canale Telegram.