Bundesliga, stop fino al 30 aprile ma c’è ottimismo sul futuro

Bundesliga
(bigstockphoto/Goran Jakus)

La Lega calcio tedesca (DFL) ha deciso ufficialmente che i campionato di Bundesliga e Zweite Liga non ripartiranno prima del 30 aprile. Ieri c’è stata un’assemblea straordinaria in conference call a cui hanno partecipato le 36 società dei due principali campionati tedeschi. Lo stop al calcio giocato in Germania durerà almeno fino al 30 aprile, poi si vedrà.

Christian Seifert, capo della Lega calcio tedesca, ha dichiarato in proposito – come riporta il “Corriere dello Sport”: «Noi intendiamo concludere la stagione entro il 30 giugno -Questa è ora la nostra posizione. Vogliamo quindi ricominciare in modo che ciò sia possibile. Vogliamo restituire la gioia del pallone a 80 milioni di tedeschi storditi dal virus. Se la stagione non venisse giocata fino in fondo, alcuni club potrebbero rischiare il fallimento. Non so cosa può accadere in Inghilterra, Spagna, Italia, Francia. C’è grande incertezza. Ma in Germania abbiamo comunque una sostanza finanziaria completamente diversa e abbiamo requisiti migliori di altri in Europa».

Bundesliga, ecco quando si può ripartire

L’obiettivo della Bundesliga è quello di ripartire giorno 1 maggio e di giocare tre volte a settimana per chiudere il campionato regolarmente entro il 30 giugno, senza dovere ricorrere a deroghe speciali per i contratti dei calciatori. Se l’Uefa lo permetterà e Champions League ed Europa League davvero verranno riprese una volta finiti i vari campionati nazionali, la sensazione è che la Bundesliga potrà essere il primo dei cinque principali campionati europei a ripartire e a chiudere la sua stagione.

Leggi anche —> La Premier League riprende in formato The Truman Show?