Klopp: “Lo stadio non era qui per vedere calcio spettacolo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:48
jurgen klopp

Martedì in Champions League l’Atletico Madrid ha battuto il Liverpool 1-0 in uno dei primi ottavi di andata. Il gol segnato da Saul Niguez nei primi minuti ha condizionato l’andamento della partita e permesso all’Atletico di assumere una tattica più prudente e conservativa. Il Liverpool, campione in carica, non ha mai mostrato il suo potenziale nel corso dei novanta minuti, finendo coinvolto proprio nel tipo di partita che l’Atletico voleva giocare.

La squadra allenata da Diego Simeone, seppure “di rimessa”, è anche riuscita in concreto a rendersi più pericolosa e ad avere l’occasione di portarsi sul 2-0. Diversi giocatori del Liverpool sono invece apparsi molto nervosi, impreparati di fronte alle provocazioni degli avversari. Il loro allenatore, Jurgen Klopp, ha poi criticato il gioco dall’Atletico sia sul piano tattico che su quello agonistico. Ha mostrato inoltre di non gradire il tipo di partecipazione del pubblico presente al Wanda Metropolitano, a suo dire diverso da quello di Anfield e molto incline ad assecondare le simulazioni dei giocatori dell’Atletico e cercare di condizionare l’arbitro.

“Lo stadio non era qui per il calcio spettacolo. Erano qui per un risultato, e hanno ottenuto il risultato”.

Liverpool e Atletico si affronteranno nella partita di ritorno il prossimo 11 marzo. Il Liverpool è ancora ritenuto favorito per il passaggio del turno nonostante lo svantaggio di 1-0 nella partita di andata.