Fantacalcio: tre idee per l’asta di riparazione

Birkir Bjarnason
Birkir Bjarnason (bigstockphoto/katatonia82)

La sessione invernale di calciomercato in Serie A, rilevante anche per i tornei di Fantacalcio, terminerà venerdì 31 gennaio, alle 20. Oltre questa deadline non sarà più possibile per le società delle squadre di calcio completare trasferimenti di giocatori o depositare contratti. Da quel momento in poi ogni giorno sarà un giorno utile per fissare la data delle cosiddette aste di riparazione al Fantacalcio.

La squadre hanno acquistato in alcuni casi calciatori che non avevano mai giocato in Serie A. In altri casi si tratta di calciatori che la Serie A la conoscono ma intanto erano stati girati altrove o avevano visto molto poco il campo, per vari motivi. In generale è stata una sessione di calciomercato abbastanza movimentata. È possibile trarne alcune indicazioni utili anche per il Fantacalcio in funzione delle scelte da compiere in sede di asta di riparazione.

Mattia Caldara (difensore)

Il venticinquenne centrale italiano, a lungo ritenuto una “promessa” della nazionale, è passato in prestito dal Milan all’Atalanta, la squadra con cui ottenne la massima popolarità e il pieno apprezzamento degli addetti. Arrivato al Milan nell’estate del 2018 non ha praticamente mai giocato, a causa di un grave infortunio e di successivi, inspiegabili ma mai del tutto superati, problemi di adattamento.

Caldara è tornato in un ambiente di cui ha piena familiarità, a lavorare con un allenatore, Gian Piero Gasperini, che conosce benissimo. È un difensore da 10 gol in 56 partite in Serie A, forte di testa e tutto sommato poco falloso: soltanto 10 cartellini gialli complessivamente nelle stagioni 2016-2017 e 2017-2018. Non c’è una sola ragione per credere che quanto di buono fatto da Caldara in quelle due stagioni all’Atalanta non possa essere replicato ora.

Birkir Bjarnason (centrocampista)

Centrocampista capace di giocare sempre su alti livelli per la nazionale islandese, a 31 anni Birkir Bjarnason può forse ancora rilanciare la sua carriera nel Brescia. Per quanto riguarda le sue esperienze in squadre di club, dopo avere fatto bene in Italia con Pescara e Sampdoria e in Svizzera al Basilea, Bjarnason ha sostanzialmente fallito in Championship con l’Aston Villa. Era poi finito addirittura in Qatar.

Dotato di ottimi tempi di inserimento e di buona qualità tecnica di base, Bjarnason potrebbe giocare da interno o ancora meglio – in ottica Fantacalcio – da trequartista nel modulo di Eugenio Corini. Non è un cosiddetto “usato sicuro”, perché il suo acquisto comporta un certo inevitabile margine di rischio. Se però si mette bene e – come probabile – non alimenta selvagge aste al rialzo, potrebbe essere un buon colpo.

Musa Barrow (attaccante)

Ventunenne centravanti gambiano, Musa Barrow aveva concluso la stagione 2017-2018 con l’Atalanta, segnando 3 gol in Serie A, e cominciato quella successiva segnandone altri 4 nelle qualificazioni all’Europa League. Sembrava l’inizio di una carriera prodigiosa: poi è scomparso. Gasperini lo ha accantonato, anche perché lo spazio lasciato da un certo Duvan Zapata non era moltissimo.

Barrow avrà modo di rilanciare la sua carriera, e il Bologna sembra la squadra ideale per farlo. Mihajlovic propone un 4-2-3-1 molto offensivo che finora ha risentito dell’assenza di un attaccante centrale valido, nonostante un buon numero di gol segnati nel complesso. Sulla trequarti c’è tanta qualità, e lo stesso Barrow dovrebbe beneficiarne.