Arsenal-Bournemouth e le altre partite, Premier League

Arsenal-Bournemouth, Man City-Wolves, Southampton-Chelsea e Newcastle-Man Utd sono quattro partite di Premier League e si giocano domenica.

ARSENAL – BOURNEMOUTH | domenica ore 15:00

L’Arsenal ha tanti calciatori offensivi di qualità: Unai Emery può contare non soltanto sugli affermati Pierre-Emerick Aubameyang e Alexandre Lacazette, ma anche su Nicolas Pépé – che deve ancora completare il proprio ambientamento in Premier, campionato molto differente dalla Ligue 1, in cui giocava fino alla scorsa stagione – e su due giovani talentuosissimi, Bukayo Saka e Gabriel Martinelli, recentemente protagonisti in Europa League.

In fase di non possesso palla, invece, i Gunners continuano a esibire in troppe occasioni i limiti che mostrano ormai da anni: come prevedibile, l’arrivo di David Luiz – bravo a impostare la manovra da dietro, ma troppo distratto in marcatura – non è bastato per elevare il livello di attenzione del reparto difensivo.

Il Bournemouth gioca in modo spregiudicato, perciò dovrebbe contribuire a rendere spettacolare il match in programma all’Emirates Stadium. Eddie Howe – emergente allenatore di buon livello, già accostato in passato alla panchina della nazionale inglese – appare intenzionato a schierare due punte e altrettanti centrocampisti esterni propositivi.

Il pronostico

Ci sono buone possibilità che entrambe le squadre segnino. I gol totali saranno verosimilmente più di due.

Le probabili formazioni di Arsenal-Bournemouth

ARSENAL (4-2-3-1): Leno; Chambers, Sokratis, David Luiz, Kolasinac; Xhaka, Guendouzi; Pépé, Ceballos, Saka; Aubameyang.
BOURNEMOUTH (4-4-2): Ramsdale; Stacey, S. Cook, Aké, Rico; H. Wilson, Lerma, Billing, King; C. Wilson, Solanke.

POSSIBILE RISULTATO: 3-2

MANCHESTER CITY – WOLVERHAMPTON | domenica ore 15:00

Il Manchester City ha reagito bene alla clamorosa sconfitta subita lo scorso 14 settembre contro il Norwich, club neopromosso in Premier League. I campioni d’Inghilterra in carica arrivano da cinque vittorie consecutive in match ufficiali, l’ultima delle quali si è materializzata martedì scorso in Champions contro la Dinamo Zagabria.

Dopo aver eliminato il Torino nei playoff di Europa League, il Wolverhampton si è involuto: ha incassato tre sconfitte di fila ed è riuscito a raggiungere sul pari il Crystal Palace soltanto in pieno recupero. Inoltre, ha avuto bisogno dei calci di rigore per eliminare il Reading dalla Coppa di Lega. I recenti successi ai danni di Watford e Besiktas hanno quantomeno restituito un po’ di tranquillità alla formazione guidata in panchina da Nuno Espirito Santo, comunque sfavorita in vista del complicato impegno che la attende in questo weekend.

All’Etihad Stadium, gli ospiti potrebbero realizzare almeno un gol, sfruttando gli attuali problemi difensivi del City, alle prese con gli infortuni di Aymeric Laporte e John Stones. Difficilmente, però, i Wolves saranno in grado di contenere Ilkay Gundogan, David Silva, Riyad Mahrez, Sergio Aguero e Raheem Sterling, pronti a fare la differenza in favore dei padroni di casa.

Il pronostico

Entrambe le squadre dovrebbero segnare. I gol complessivi saranno presumibilmente più di due. Una vittoria del Manchester City è probabile.

Le probabili formazioni di Manchester City-Wolverhampton

MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Walker, Fernandinho, Otamendi, Mendy; Gundogan, Rodri, D. Silva; Mahrez, Aguero, Sterling.
WOLVERHAMPTON (3-4-2-1): Rui Patricio; Boly, Coady, Saïss; Doherty, Dendoncker, Moutinho, Jonny; Traoré, Neto; Jimenez.

POSSIBILE RISULTATO: 3-1

SOUTHAMPTON – CHELSEA | domenica ore 15:00

Il Chelsea ha appena ottenuto un importante successo esterno sul Lille in Champions League. Anche in terra francese, però, non è apparso solidissimo in fase difensiva: la rete segnata al 22′ da Tanny Abraham è stata presto vanificata da un gol di Victor Osimhen, prima che Willian riportasse definitivamente in vantaggio il club londinese. Frank Lampard, del resto, sta puntando su un calcio molto propositivo: la sua squadra è spesso brillantissima dalla trequarti in su, ma concede tanti spazi.

Arrivando da tre vittorie consecutive in incontri ufficiali ed essendo complessivamente in crescita rispetto alle prime settimane di questa stagione, comunque, i Blues si avvicinano con discreta fiducia alla trasferta al St. Mary’s Stadium.

Il Southampton, peraltro, non rappresenta un ostacolo durissimo: ha perso le ultime due partite disputate in campionato, si è recentemente limitato a brillare soltanto in Coppa di Lega contro il modesto Portsmouth e sembra destinato dover lottare duramente per evitare la retrocessione. Le giocate di Sofiane Boufal, Che Adams e Danny Ings potrebbero impensierire un po’ il Chelsea, ma presumibilmente non basteranno alla formazione allenata da Ralph Hasenhuttl per ottenere una vittoria.

Il pronostico

Ci sono buone possibilità che entrambe le squadre segnino. Il Chelsea dovrebbe conquistare almeno un punto.

Le probabili formazioni di Southampton-Chelsea

SOUTHAMPTON (3-4-1-2): Gunn; Bednarek, Vestergaard, Yoshida; Ward-Prowse, Hojbjerg, Romeu, Bertrand; Boufal; Adams, Ings.
CHELSEA (4-3-3): Kepa; Azpilicueta, Christensen, Tomori, Alonso; Kanté, Jorginho, Kovacic; Willian, Abraham, Mount.

POSSIBILE RISULTATO: 1-2

NEWCASTLE – MANCHESTER UNITED | domenica ore 17:30

Questa partita si preannuncia delicatissima, perché metterà di fronte due club che sono in piena crisi.

Nella recente sessione estiva di mercato, il Manchester United ha speso moltissimo per rinforzarsi in difesa con Aaron Wan-Bissaka e Harry Maguire, ma non è riuscito a sostituire Romelu Lukaku, la cui cessione ha ridotto in modo clamoroso il potenziale offensivo a disposizione di Ole Gunnar Solskjaer. Giovedì scorso, nel match di Europa League pareggiato per 0-0 contro l’AZ Alkmaar, i Red Devils hanno confermato di essere in difficoltà e non si sono mai resi pericolosi.

Il Newcastle, che corre il serio pericolo di retrocedere in Championship, ha finora segnato appena quattro gol nell’attuale edizione del massimo campionato inglese. In occasione della sfida contro lo United, Steve Bruce opterà probabilmente per un prudente 5-4-1.

Viste le premesse, insomma, si assisterà quasi certamente a un match equilibrato e poco spettacolare, in cui la tensione e la paura di perdere rischieranno di dominare la scena.

Il pronostico

I gol totali potrebbero essere meno di tre. Un pareggio non è da escludere.

Le probabili formazioni di Newcastle-Manchester United

NEWCASTLE (5-4-1): Dubravka; Yedlin, Schar, Lascelles, Dummett, Willems; Atsu, Shelvey, Longstaff, Saint-Maximin; Joelinton.
MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): De Gea; Dalot, Maguire, Lindelof, Rojo; McTominay, Matic; Pereira, Mata, James; Rashford.

POSSIBILE RISULTATO: 0-0