Porto-Krasnodar, Champions League: formazioni, pronostici

Porto-Krasnodar è l’ultima delle dieci partite di ritorno del terzo turno di qualificazione alla Champions League che si giocano martedì: le probabili formazioni e i pronostici.

PORTO – KRASNODAR | mercoledì ore 21:00

Il Porto ha vinto la partita di andata con il risultato di 1-0 grazie a un prezioso gol segnato a un minuto dal novantesimo da Sergio Oliveira. Ora per il Krasnodar sarà molto complicato ribaltare il discorso qualificazione e conquistare il playoff in cui la vincente affronterà la squadra che passerà il turno tra Basaksehir e Olympiacos.

La partita di andata

Il primo tempo è stato tutt’altro che spettacolare. Il Porto ha pensato a difendere con ordine e a ripartire quando possibile: l’occasione più pericolosa l’ha avuta il forte attaccante Marega che però da buona posizione ha angolato troppo il tiro facendo finire il pallone alla destra del palo difeso dal portiere Safonov.

Nella ripresa il Krasnodar ha avuto l’occasione per passare in vantaggio ma il tiro a botta sicura dal nuovo acquisto Cabella ha scheggiato la traversa ed è finito alto. Quando la partita sembrava ormai avviata sul punteggio di zero a zero è arrivato il gol vittoria del Porto segnato su calcio di punizione dal limite di Sergio Oliveira.

Porto-Krasnodar: il pronostico

Rispetto alla scorsa stagione il Porto sembra essersi indebolito. Non ha più Casillas in porta, e ha perso anche i due forti difensori centrali Militao e Felipe. Persi a parametro zero pure il centrocampista centrale Herrera e il trequartista Brahimi. Eppure contro il Krasnodar, alla prima partecipazione ai preliminari di Champions League, si è fatta notare la differente esperienza tra le due squadre. Il Porto è favorito per la vittoria anche in questa partita di ritorno, in cui c’è da aspettarsi un maggiore numero di gol nel secondo tempo quando il Krasnodar dovrà provare il tutto per tutto e sbilanciarsi in attacco.

Le probabili formazioni di Porto-Krasnodar

PORTO (4-4-2): Marchesin; Manafa, Pepe, Marcano, Telles; Corona, Pereira, Oliveira, Otavio; Tiquinho, Marega.
KRASNODAR (4-3-3): Safonov; Petrov, Martynovich, Spajic, Ramirez; Olsson, Kambolov, Vilhena; Cabella, Ari, Wanderson.

POSSIBILE RISULTATO: 2-1