Torino-Shakhtyor Soligorsk, Europa League: pronostici

Torino-Shakhtyor Soligorsk è la partita di andata del terzo turno di qualificazione di Europa League che si giocherà giovedì alle 18:30 allo stadio “Nagyerdei” di Debrecen.

TORINO – SHAKHTYOR SOLIGORSK | giovedì ore 21:00

Il Torino dopo avere superato agevolmente nello scorso turno il Debrecen vincendo 3-0 all’andata e 4-1 al ritorno in Ungheria, affronterà i bielorussi dello Shakhtyor Soligorsk che hanno fatto fuori i danesi dell’Esbjerg: 2-0 in casa e 0-0 al ritorno. Sono salite così a quattro le partite consecutive in Europa League senza subire gol: le avversarie (Hibernians nel turno precedente) non erano certo all’altezza del Torino, ma la solidità difensiva dei bielorussi va tenuta in conto. Nel campionato bielorusso lo Shakhtyor Soligorsk è attualmente terzo in classifica, con otto punti in meno del Brest primo ma due partite giocate in meno.

Torino-Shakhtyor Soligorsk: le ultime notizie sulle formazioni

E così Mazzarri sta cercando di capire quale sarà il modulo migliore per provare a bucare la difesa avversaria. Il dubbio è tra il 3-5-2 con Zaza – a segno in tutte e due le partite contro il Debrecen – al fianco di Belotti, o il classico 3-4-2-1 con il recuperato Baselli nel ruolo di trequartista insieme a Berenguer, visto l’infortunio di Iago Falque.

In tutte e due i casi il portiere sarà Sirigu e i difensori Izzo, Nkoulou e Bremer, visto che Djidji non è ancora al meglio e non fa parte dei convocati come Aina, Lyanco, Parigini ed Edera. Conferme anche per gli esterni che saranno De Silvestri a destra e Ansaldi a sinistra, mentre in mezzo al campo sono sicuri del posto Meitè e Rincon. Il ballottaggio sostanzialmente è tra Baselli e Zaza: a seconda di chi giocherà cambierà il modulo, 3-4-2-1 nel primo caso, 3-5-2 nel secondo.

Nello Shakhtyor Soligorsk non ci sarà il centrocampista Julius Szoke, espulso nella partita di ritorno contro l’Esbjerg e per questo motivo squalificato. Il modulo sarà probabilmente un 4-4-1-1 molto abbottonato, con Burko, Matveichyk, Rybak, Antić a protezione del portiere e capitano Klimovich. I centrocampisti saranno Balanovich, Kovalev, Ebong e Tatarkov, con Khvaschinski in appoggio a Bakaj in attacco.

Il pronostico

L’unico problema per il Torino sarà sbloccare la partita contro una squadra che penserà solo a difendere e che lo ha fatto bene nelle due partite contro l’Esbjerg in cui non ha subito gol. Essendo il campionato bielorusso in pieno svolgimento, la condizione fisica dello Shakhtyor Soligorsk dovrebbe essere migliore di quella del Torino, che comunque ha un tasso tecnico di gran lunga superiore. Motivo per cui il Torino almeno un paio di gol dovrebbe segnarli, mantenendo la porta inviolata contro una squadra che raramente ripartirà in contropiede.

Le probabili formazioni di Torino-Shakhtyor Soligorsk

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Meitè, Rincon, Berenguer, Ansaldi; Zaza, Belotti.
SHAKHTYOR SOLIGORSK (4-4-1-1): Klimovich; Burko, Matveichyk, Rybak, Antić; Balanovich, Kovalev, Ebong, Tatarkov; Khvaschinski; Bakaj.

POSSIBILE RISULTATO: 2-0