Heracles-Heerenveen e le altre partite di domenica, Eredivisie

Heracles-Heerenveen, Feyenoord-Sparta Rotterdam e AZ Alkmaar-Fortuna Sittard sono tre partite di Eredivisie e si giocano domenica: analisi.

HERACLES – HEERENVEEN | domenica ore 12:15

L’Heerenveen ha recentemente venduto Michel Vlap all’Anderlecht per otto milioni di euro e Kik Pierie all’Ajax per cinque. Si tratta di cifre non elevatissime per gli attuali standard delle maggiori realtà del calcio mondiale, ma più che buone in Eredivisie, competizione caratterizzata da numerose società dotate di bilanci non esattamente stratosferici. In questo caso, infatti, i soldi incassati sono stati reinvestiti soltanto in minima parte, perché c’era assolutamente bisogno di fare cassa. Peraltro, oltre ai calciatori sopracitati, la squadra allenata da Johnny Jansen ha perso altri due elementi preziosi: Morten Thorsby – trasferitosi alla Sampdoria a parametro zero – e Sam Lammers, che era arrivato in prestito dal PSV Eindhoven ed è tornato nel proprio club d’appartenenza. Dopo le tante difficoltà già emerse nella scorsa stagione, insomma, anche la nuova annata si preannuncia difficile.

L’Heracles potrà ripartire dal buon settimo posto ottenuto nell’Eredivisie 2018-2019 – piazzamento utile per l’accesso ai playoff interni al campionato, che hanno messo in palio un posto nei preliminari di Europa League – e riuscirà probabilmente ad approfittare delle difficoltà dei propri avversari, attesi da un match insidioso.

Il pronostico

L’Heracles dovrebbe conquistare almeno un punto.

Le probabili formazioni di Heracles-Heerenveen

HERACLES (4-3-3): Blaswich; Breukers, Rossmann, Van den Buijs, Czyborra; Osman, Merkel, Mauro Junior; Van der Water, Dessers, Konings.
HEERENVEEN (4-3-3): Hahn; Floranus, Skovgaard, Dresevic, Woudenberg; Kongolo, Faik, Rienstra; Van Bergen, Odgaard, Bruijn.

PROBABILE RISULTATO: 3-2

FEYENOORD – SPARTA ROTTERDAM | domenica ore 14:30

Un’azienda americana è intenzionata a prendere il controllo del Feyenoord. Qualora lo facesse, effettuerebbe una rivoluzione dal punto di vista della gestione societaria. Il direttore generale del club di Rotterdam, Jan De Jong, si è dichiarato contrario a un’ipotesi di questo tipo e ha deciso di dimettersi. Anche la tifoseria è in fermento e ha reagito male alle voci che sono circolate nelle ultime settimane. Viste le premesse, la squadra allenata da Jaap Stam – ex difensore di Lazio e Milan, appena subentrato a Giovanni Van Bronckhorst – non si avvicina in modo ideale all’inizio della nuova stagione. Sul piano strettamente tecnico, il rischio principale sarà quello di esibire una fase di contenimento non all’altezza di quella di possesso palla, come già accaduto spesso nelle ultime annate. Fatta eccezione per il portiere Nick Marsman, peraltro destinato a fare da secondo a Kenneth Vermeer, c’è stato recentemente spazio soltanto per gli arrivi di calciatori dotati di caratteristiche offensive: Luciano Narsingh, Liam Kelly e Leroy Fer.

Il derby contro il neopromosso Sparta si preannuncia insidioso. La formazione guidata in panchina da Henk Fraser punterà soprattutto sulle giocate di Lars Weldwijk, attaccante di buon livello, autore di ventiquattro gol nella scorsa edizione dell’Eerste Divisie.

Il pronostico

Ci sono buone possibilità che entrambe le squadre segnino. I gol totali saranno probabilmente più di due. È possibile che il Feyenoord vinca non più di un tempo.

Le probabili formazioni di Feyenoord-Sparta Rotterdam

FEYENOORD (4-3-3): Vermeer; St. Juste, Botteghin, Van der Heijden, Haps; Fer, Burger, Kokcu; Berghuis, Vente, Larsson.
SPARTA ROTTERDAM (4-4-2): Harush; Abels, Mattheij, Auassar, Faye; Harroui, Rayhi, Rigo, Smeets; Dervisoglu, Veldwijk.

PROBABILE RISULTATO: 2-2

AZ ALKMAAR – FORTUNA SITTARD | domenica ore 20:00

L’AZ Alkmaar si è qualificato per il terzo turno preliminare di Europa League, ma lo ha fatto con più difficoltà del previsto: dopo essere stato fermato in casa sul pari dall’Hacken, si è dovuto impegnare molto nel match di ritorno di giovedì scorso, rimasto in equilibrio fino a pochi minuti dall’intervallo, quando la squadra di Arne Slot – promosso nel ruolo di primo allenatore al posto di John Van den Brom, del quale è stato il vice per lungo tempo – ha sbloccato il risultato ed è finalmente riuscita a rendere più agevole la partita, poi vinta per 3-0. All’orizzonte, oltretutto, c’è una nuova trasferta in campo continentale: quella in Ucraina contro il Mariupol, in programma la prossima settimana.

Il Fortuna Sittard – che ha affidato la guida tecnica a Sjors Ultee, tecnico di appena trentadue anni – proverà a sfruttare eventuali distrazioni dei propri avversari, affidandosi verosimilmente a una nuovissima coppia d’attacco, formata da Rasmus Karjalainen e Vitalie Damascan, calciatori interessanti e pronti a fornire un contributo prezioso. Le operazioni di mercato riguardanti la difesa, invece, non convincono: Felix Passlack è un laterale destro più bravo ad attaccare che a contenere, mentre Grégoire Amiot e Patrik Raitanen sono due centrali inesperti ad alti livelli, provenienti rispettivamente dal Bourg en Bresse – club che milita nelle serie minori del calcio francese – e dalle giovanili del Liverpool. La fase di non possesso, già disastrosa nella scorsa stagione, dovrebbe continuare a rivelarsi decisamente inadeguata.

Il pronostico

Entrambe le squadre potrebbero segnare.

Le probabili formazioni di AZ Alkmaar-Fortuna Sittard

AZ ALKMAAR (4-2-3-1): Bizot; Svensson, Vlaar, Wuytens, Wijndal; Koopmeiners, Midtsjo; Stengs, Helmer, Idrissi; Boadu.
FORTUNA SITTARD (4-3-1-2): Coselev; Passlack, Ninaj, Amiot, Pinto; Carbonell, Smeets, Ugur; Diemers; Karjalainen, Damascan.

PROBABILE RISULTATO: 2-2