Zenit-Krasnodar e Ural-Rostov, Russian Premier League

russian premier league

Zenit-Krasnodar e Ural-Rostov sono due partite di Russian Premier League e si giocano sabato: pronostici, analisi e probabili formazioni.

URAL EKATERINBURG – ROSTOV | sabato ore 13:00

Il Rostov non è più ai livelli del 2016, quando sfiorò la conquista del titolo nazionale e partecipò alla Champions, competizione in cui ottenne una clamorosa vittoria ai danni del Bayern Monaco, ma è tuttora una squadra interessante: dopo le prime tre giornate dell’attuale edizione della Russian Premier League, infatti, è ancora imbattuto e si trova già a quota sette punti.

L’Ural è a una lunghezza di distanza dalla formazione allenata da Valeri Karpin: ha battuto in rapida successione l’Ufa e l’Akhmat Grozny, prima di essere sconfitto dalla Dinamo Mosca. Il risultato negativo dello scorso weekend potrebbe pesare un po’ a livello psicologico sul club di Ekaterinburg, peraltro atteso da un match complicato.

Per il Rostov, comunque, non sarà semplicissimo trovare spazi contro i padroni di casa, intenzionati a giocare in modo prudente e a rimanere in modo massiccio dietro la linea del pallone per larghi tratti.

Il pronostico

Il Rostov parte leggermente favorito e dovrebbe uscire indenne da questa partita, ma una sua vittoria non è scontata: un pareggio non è da escludere. È probabile che i gol complessivi siano meno di tre.

Le probabili formazioni di Ural Ekaterinburg-Rostov

URAL EKATERINBURG (4-4-1-1): Godzyur; Kulakov, Haroyan, Emelyanov, Merkulov; Dimitrov, Augustyniak, Egorychev, El Kabir; Bicfalvi; Panyukov.
ROSTOV (4-1-4-1): Pesjakov; Kozlov, Chistyakov, Sigurdsson, Chernov; Normann; Ionov, Popov, Eremenko, Bayramyan; Shomurodov.

PROBABILE RISULTATO: 1-1

ZENIT SAN PIETROBURGO – KRASNODAR | sabato ore 20:30

Tre partite, tre vittorie. Sconfiggendo Tambov, Sochi e Orenburg, lo Zenit San Pietroburgo ha cominciato bene la propria difesa del titolo nazionale conquistato nella passata stagione ed è riuscito a voltare immediatamente pagina, dopo aver perso la finale della Supercoppa di Russia contro la Lokomotiv Mosca, disputata lo scorso 6 luglio.

Il Krasnodar è un club importante, che in patria ha esibito una buona continuità di rendimento nelle ultime stagioni, durante le quali è stato anche capace di accumulare una discreta esperienza internazionale. A proposito di impegni continentali, la formazione guidata in panchina da Murad Musaev si appresta a sfidare il Porto nel terzo turno preliminare di Champions League: il match d’andata è fissato in calendario per mercoledì prossimo. Sarà un confronto molto impegnativo, da affrontare con grande attenzione.

Lo Zenit rischierà di essere inizialmente messo in difficoltà: alla lunga, però, dovrebbe emergere e sfruttare le probabili distrazioni dei propri avversari, che inizieranno verosimilmente a pensare all’appuntamento europeo e correranno il pericolo di essere sempre meno concentrati, con il passare dei minuti.

Il pronostico

Il primo tempo potrebbe terminare in parità, mentre la ripresa sarà presumibilmente favorevole allo Zenit San Pietroburgo.

Le probabili formazioni di Zenit San Pietroburgo-Krasnodar

ZENIT SAN PIETROBURGO (4-4-1-1): Lunev; Terentjev, Ivanovic, Rakitskiy, Douglas Santos; Sutormin, Ozdoev, Barrios, Driussi; Erokhin; Azmoun.
KRASNODAR (4-2-3-1): Safonov; Petrov, Spajic, Martynovich, Stoskiy; Kambolov, Vilhena; Wanderson, Ari, Namli; Ignatyev.

PROBABILE RISULTATO: 2-1