Debrecen-Torino, Europa League: formazioni e pronostici

Debrecen-Torino è la partita di ritorno del secondo turno di qualificazione di Europa League che si giocherà giovedì alle 18:30 allo stadio “Nagyerdei” di Debrecen.

DEBRECEN – TORINO | giovedì ore 18:30

Il Torino ha vinto la partita di andata con il risultato di 3-0 e ha così ipotecato la qualificazione al turno successivo. La squadra allenata da Mazzarri ha dimostrato la sua superiorità anche se in un paio di occasioni ha rischiato di subire un gol che avrebbe mantenuto la qualificazione aperta, inoltre il 3-0 è arrivato nel recupero, grazie a un gol del subentrato Zaza.

La partita di andata

Il Torino è partito all’attacco fin dai primi minuti. Già al 5′ Belotti dal fondo ha messo al centro un pallone insidioso che Pavkovics ha liberato quasi sulla linea di porta. Al 20′ è già 1-0: intuizione di Berenguer che serve Belotti in area, il portiere lo atterra e sul calcio di rigore è lo stesso fromboliere a segnare il gol del vantaggio. Trovato il vantaggio, il Torino ha rallentato i ritmi e a fine primo tempo è stato Kinyk a sfiorare il gol con un tiro finito sopra la traversa. Il campanello d’allarme ha risvegliato il Torino, che al 42′ ha trovato il 2-0 con una bella azione di Ansaldi che ha beffato il portiere con un tiro a sorpresa sul primo palo.

Nel secondo tempo è il Debrecen a cercare il gol: gran tiro al volo di Varga che finisce a lato. Poi è il turno di Berenguer: dribbling e tiro a giro che finisce fuori di poco. Lo stesso Berenguer è andato vicino al gol poco più tardi, con il portiere Nagy che è stato autore di un miracolo. Poi Mazzarri ha fatto entrare in campo Zaza che dopo avere sfiorato il gol è riuscito a bucare il Debrecen con un colpo di testa su azione di calcio d’angolo. Sul 3-0 nel recupero il Torino si è poi distratto concedendo una palla gol a Garba che ha però tirato fuori di poco.

Debrecen-Torino: le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore del Torino Mazzarri dovrà rinunciare rispetto alla partita di andata a Iago Falque, che si è infortunato e resterà fuori per almeno un mese. Mazzarri può scegliere se cominciare con il 3-4-2-1 avanzando Baselli al posto di Iago Falque insieme a Berenguer dietro Belotti o se rispolverare il collaudato 3-5-2 inserendo dal primo minuto Zaza al fianco di Belotti. In difesa giocheranno ancora Izzo, Nkoulou e Bremer: Djidji non è ancora al meglio e così partirà per l’Ungheria il giovane Singo, unico difensore di scorta con Bonifazi (non ancora pronto) ai tre titolari visto che anche Lyanco si è nuovamente infortunato. Rincon è arruolabile a centrocampo, e dovrebbe giocare con Meité mentre De Silvestri e Ansaldi saranno gli esterni. Fuori dalla lista dei convocati anche Lukic a causa di un’otite.

Dall’altra parte il Debrecen dovrebbe riproporre per grandi linee il 4-4-2 visto nella partita di andata, con Nagy in porta, Kinyk, Szatmári, Pávkovics e Ferenczi in difesa, Tőzsér e Haris in mezzo al campo, Szecsi e Varga esterni e Trujic con Garba, favorito su Zsori in attacco.

Il pronostico

La vittoria per 3-0 della partita di andata lascia tranquillo il Torino: il rischio è di sottovalutare la trasferta e di soffrire, almeno inizialmente. Il Debrecen ha sfiorato il gol all’andata e in questa partita di ritorno potrebbe trovarlo: al Torino – che ha gli uomini contati tra calciatori infortunati e altri in ritardo di preparazione – del resto basterà segnare un gol per annullare le velleità di rimonta del Debrecen.

Le probabili formazioni di Debrecen-Torino

DEBRECEN (4-1-4-1): Nagy; Kinyk, Szatmári, Pávkovics, Ferenczi; Szecsi, Haris, Tőzsér, Varga; Trujic, Garba.
TORINO (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Meitè, Rincon, Ansaldi; Baselli, Berenguer; Belotti.

POSSIBILE RISULTATO: 1-1