Champions League, ritorno primo turno di qualificazione

Oggi si giocano le prime sei partite di ritorno del primo turno di qualificazione di Champions League: Shkendija-JK Nõmme Kalju, Saburtalo Tbilisi-Sheriff Tiraspol, HB Torshavn-HJK Helsinki, Valletta-Dudelange, Feronikeli-The New Saints e Stella Rossa-Suduva.

Le prime due squadre che scenderanno in campo per il ritorno del primo turno di qualificazione alla Champions League sono Shkendija e Nõmme Kalju. La partita di andata giocata in Estonia l’ha vinta col risultato di 1-0 lo Shkendija, squadra campione della Macedonia che può contare sui tre nazionali Visar Musliu, Marjan Radeski ed Egzon Bejtulai più altri calciatori validi come Agim Ibrahimi, un passato anche nel Cagliari, Armend Alimi e l’attaccante centrale Besart Ibraimi. Già dominata la partita di andata con ben 12 calci d’angolo a favore e 16 tiri, non ci dovrebbero essere particolari sorprese nel ritorno. Lo Shkendija dovrebbe vincere e segnare almeno due gol di fronte a un’avversaria di scarso valore.

Una delle sorprese dei risultati di andata del primo turno di qualificazione è stata la netta vittoria in trasferta col risultato di 3-0 della squadra georgiana del Saburtalo contro i moldavi dello Sheriff. Non sembrano esserci i presupposti per una rimonta, ma lo Sheriff giocherà senza nulla da perdere e proverà ad attaccare fin dai primi minuti, motivo per cui non è da escludere un partita con almeno un paio di gol complessivi e con tutte e due le squadre a segno. Lo Sheriff come all’andata dovrebbe giocare con tre trequartisti (Latifi, Palic e Hordienko) e un attaccante centrale (Boban).

L’Hjk Helsinki ha ipotecato il passaggio del turno vincendo 3-0 in casa all’andata contro l’Hb Tórshavn, pur giocando in dieci contro undici dal 30′ del primo tempo. Anche in questa partita di ritorno sarà evidente il divario tra la squadra finlandese e quella delle Isole Faroe formata da calciatori non professionisti. C’è da aspettarsi una nuova netta vittoria dell’Hjk Helsinki.

Ci sono due partite finite all’andata con lo stesso risultato di 2-2 che dovrebbero dare spettacolo e regalare gol anche al ritorno: Valletta-F91 Dudelange e Feronikeli-The New Saints. In quest’ultima la squadra del Kosovo, il Feronikeli, capace di rimontare due gol nei minuti finali dell’andata, dovrebbe godere di una spinta emotiva per fare meglio anche in questa partita di ritorno.

La Stella Rossa, capace l’anno scorso di battere in casa nella fase a gironi di Champions League il Liverpool poi campione, dopo lo 0-0 dell’andata non può permettersi di scherzare contro il Suduva. Un eventuale pareggio con gol qualificherebbe gli avversari, motivo per cui per evitare inutili tensioni finali l’obiettivo della Stella Rossa sarà quello di passare in vantaggio già nel primo tempo e vincere con almeno due gol di scarto. Spetterà a Ivanic, El Fardou, Marin e Boakye superare le resistenze della difesa avversaria.